sabato, Dicembre 4, 2021

Calcio Napoli, Spalletti: “Lamentarsi degli arbitri è da sfigati”

- Advertisement -

Notizie più lette

Francesco Monacohttps://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

Domani il Calcio Napoli chiede al Bologna i punti per tornare in testa: le parole del tecnico toscano in conferenza stampa.

Dopo la vittoria del Milan il Calcio Napoli è impegnato domani sera al Maradona contro il Bologna per riagguantare i rossoneri in testa alla classifica. “Non sarà facile perché il Bologna è una squadra tosta, contro il Milan avrebbe meritato un altro risultato. Noi dovremo usare tutte le nostre qualità” ha detto Luciano Spalletti alla vigilia della partita. “Se stiamo facendo bene o male non ce lo dicono i risultati degli avversari – ha detto Spalletti -. Dobbiamo cercare di essere il nostro calcio, di farlo al meglio nelle situazioni più congeniali. Dobbiamo fare la corsa su noi stessi, se gli altri hanno vinto o perso non mi interessa”.

Tornando all’espulsione dell’Olimpico che gli farà saltare il match di domani sottolinea: “L’ho detto a inizio stagione, lamentarsi è da sfigati – ha tuonato Spalletti -. Io ho un colloquio diretto con tutti loro, poi quello con Massa è stato un infortunio. Io ero serio e sereno, volevo applaudirlo, ma l’ha interpretato in modo diverso e la prossima volta dovrò stare più attento nel modo di pormi per non rischiare fraintendimenti”.

Una proposta potrebbe essere il Var a chiamata: “Non so, mi devo documentare bene. Potrebbe essere interessante, ma le società dovrebbero dotarsi di qualcuno che viene da quel mondo lì per farci insegnare qualcosa. Qualcuno che si prenda la responsabilità della chiamata che diventerebbe importante”.

Bologna e Salernitana nel giro di pochi giorni. Spalletti pensa al turnover: “In partite così ravvicinate hai un po’ di timore a far giocare qualcuno, anche se può farti le giocate vincenti. Non mettiamo le mani avanti, ma continuare il nostro lavoro al massimo. Abbiamo i ricambi giusti grazie alla società e io continuerò a sfruttare al massimo le sostituzioni, perché finché saranno cinque diventano un elemento ancora più importante anche per dosare le energie durante questi impegni vicini”.

Il Napoli punta su Lorenzo Insigne: “Sta bene e in settimana ha fatto vedere le sue giocate, è pronto”. Davanti a lui Osimhen, devastante fino a questo momento in campionato ma con margini di crescita: “Ho poco tempo tra una partita e l’altra per approfondire certe cose coi giocatori, per farli migliorare. Quando il tempo è poco va usato per la squadra, per il gruppo. Anche in quel contesto un singolo giocatore può crescere”.

Infine sulla Superlega, alla quale il Napoli non avrebbe partecipato, Spalletti ha una sua idea anche se non chiara: “Dico no. La vedo difficile da realizzare togliendo le squadre migliori ai campionato, ma anche vedere le gare con tanti spostamenti sarebbe complicato. Io voglio gli stadio pieni”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie