04-12-20 | 16:24

Calcio Napoli, Aurelio De Laurentiis su Osimhen e Callejon: “Chissà…”

Home Sport Calcio Napoli, Aurelio De Laurentiis su Osimhen e Callejon: “Chissà…”
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus a Caserta, buone notizie: sono in netto aumento i guariti

Coronavirus a Caserta: in aumento il numero di guariti dal Covid 19 (una ventina negli ultimi giorni). Buone notizie sull’emergenza Coronavirus nel Casertano, dove sono...

Ultime Notizie: Bacoli, è polemica sui rifiuti trasferiti in area di sosta

Ultime Notizie Fa discutere a Bacoli la procedura di trasferimento dei rifiuti eseguita in città, in un'area di sosta pubblica. L’attivista Nestore Antonio Sabatano, presidente...
55f753ac4fd0bf9dc9150b50d12da632?s=120&d=mm&r=g
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Calcio Napoli: il patron Aurelio De Laurentiis ha presentato il ritiro di Castel di Sangro (accordo per sei anni), facendo qualche battuta anche sul possibile arrivo di Osimhen e la permanenza di Callejon.

Il Calcio Napoli ha presentato ufficialmente il ritiro di Castel di Sangro, il cui inizio è fissato il 20 agosto (ma si tratta pur sempre di una data indicativa, specialmente se gli azzurri dovessero fare l’impresa a Barcellona e dunque accedere alla final eight di Champions League). A introdurre la partnership, siglata fino al 2025, il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio e, naturalmente, il presidente del club azzurro, Aurelio De Laurentiis.

A Castel di Sangro arriverà un milione di napoletani, siamo distanti appena un’ora e si muoverà tanta gente -dichiara ADL-. Il Covid ci ha chiaramente limitato nelle scelte (il ritiro di Dimaro quest’anno è saltato, anche se la prima parte della preparazione si svolgerà ancora in Trentino sia nel 2021 che nel 2022, ndr), ma Castel di Sangro ha delle strutture che io ignoravo. C’è un campo di calcio spettacolare, sono rimasto impressionato. Nemmeno al San Paolo abbiamo certe attrezzature.

Ho trovato subito una grande intesa con gli organizzatori in Abruzzo, al punto che ho fatto subito un accordo di sei anni. Così andremo per un primo periodo a Dimaro, ma poi ci trasferiremo anche a Castel Di Sangro anche perché lì ho uno stadio vero dove poter invitare il Manchester City o il Paris Saint-Germain. Sono molto contento e felice di aver trovato un’altra famiglia, una realtà da sostenere attraverso l’azione promo-pubblicitaria“.Calcio Napoli, Aurelio De Laurentiis su Osimhen e Callejon: “Chissà…” Senza rispondere specificamente a domande sul calciomercato, De Laurentiis rilascia comunque qualche dichiarazione: “Se chi viene da un altro continente e ancora non ha il nuovo agente, perché i precedenti non ci sono più, magari qualche cretino gli dice “ma dove ti portano?”, ma poi che ne sanno loro, hanno un’altra cultura, un’altra religione, pure il cibo per loro è una cosa diversa. A Castel di Sangro arriverà anche Osimhen? “Chi lo sa, è il bello del gioco“.

Alla richiesta se sui cartelloni del ritiro ci sarà anche Callejon, De Laurentiis risponde con un laconico “Chi lo sa“, lasciando la porta aperta ad una possibile permanenza in azzurro dello spagnolo (il quale ha il contratto in scadenza il 31 agosto).Calcio Napoli, Aurelio De Laurentiis su Osimhen e Callejon: “Chissà…” Infine, elogi a Gattuso e punzecchiatura ad Ancelotti: “Napoli da Champions? “Lo è sempre stato, c’è stato un incidente ancelottiano e stiamo facendo questo recupero.

Proprio ai 60 anni di Ancelotti parlai per ore con Gattuso, ne rimasi estremamente impressionato. Il mondo dei calciatori solitamente poi non ha molti argomenti da condividere, ma con lui puoi parlare di tutto, non è inquieto, è appagato sul piano personale ed economico con una famiglia che non ha bisogno di lavorare, non c’è questo spasmodico rincorrere un miglioramento di chissà cosa. Sono persone che serenamente svolgono la loro professione per amore e danno il loro meglio“.

- Advertisement -

Ultime Notizie

De Luca: “La Campania uscirà dal Covid 19 prima delle altre regioni” (VIDEO)

Vincenzo De Luca: il governatore è d’accordo con l’ultimo DPCM in vista del Natale, anticipando che “sarà vietato andare nelle seconde case” e che...

San Carlo, stasera il debutto dell’opera lirica in streaming. Confermati 16.000 ticket

Grande attesa, per questa sera, per la prima opera lirica in streaming con quasi 16.000 partecipazioni a poche ore dal debutto di 'Cavalleria rusticana'...

Calcio Napoli, Gattuso: “Rinnovo? I contratti non sono una priorità per me”

Il Calcio Napoli lavora per il rinnovo del contratto del tecnico calabrese, come confermato dal ds Giuntoli: "Gli avvocati si stanno scambiando le carte". "Rinnovo...

Covid-19 a Torre Annunziata: 22 suore positive in un istituto religioso

Tra le suore contagiate nell'istituto religioso Mazzarello di Torre Annunziata, ce ne sono sei ultranovantenni, mentre le altre hanno tutte più di 80 anni. Ventidue...

“La storia d’amore più bella del mondo”: dal 4 dicembre in tutte le librerie

Gaetano Berardinelli e Antonio Roberto sono gli autori del romanzo “La storia d’amore più bella del mondo”. Edito da New-Book Edizioni è disponibile da...