20-09-20 | 03:24

Blitz contro i Casalesi: la Finanza sequestra 22 milioni di euro agli Iovine

Cronaca di Caserta Blitz contro i Casalesi: la Finanza sequestra 22 milioni di euro agli...
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus, Santobono: Morta bambina di 8 anni affetta da leucemia

Ospedale Santobono: I medici sono in attesa di fare il tampone per verificare il sospetto contagio da coronavirus per ora non confermato. I familiari...
Luigi Maria Mormonehttp://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista pubblicista.

Blitz della Finanza contro i Casalesi: il sequestro da 22 milioni di euro contro il gruppo Iovine colpisce il business delle slot machine nel territorio di Acilia (Roma).

Un blitz della Guardia di Finanza ha portato alla confisca di beni per oltre 22 milioni di euro al Gruppo Iovine del clan dei Casalesi. Ad eseguire l’operazione sono stati i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma, dopo il decreto di confisca emesso dalla Corte di Appello capitolina nei confronti di cinque esponenti del gruppo, che agiva nella periferia romana di Acilia.

Il provvedimento, definitivo per effetto della sentenza della Corte di Cassazione, parte da una indagine delle Fiamme Gialle, che nell’ottobre 2013 aveva portato all’arresto di Mario Iovine, Sergio Guarnera, Sandro Guarnera, Franco Crispoldi e Arben Zogu per i reati di estorsione, usura, intestazione fittizia di beni e illecita concorrenza con minaccia o violenza.

In quel contesto, era stata accertata l’esistenza di una “joint-venture” nel settore delle macchinette e slot, imposte nel territorio di Acilia agli esercizi commerciali autorizzati. Tra le confische eseguite, il capitale sociale e l’intero patrimonio aziendale di 7 imprese, 9 unità immobiliari, un terreno a Roma e uno in provincia de L’Aquila.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Tina Cipollari e Gianni Sperti: Il nuovo format è una formula vincente”

Uomini e Donne, news. Tina Cipollari e Gianni Sperti commentano sul magazine ufficiale la scelta di unire il trono classico al trono over nel...

Un Posto al Sole, Mariella Valentini interpreta Barbara Filangieri

Un Posto al Sole, anticipazioni. Il personaggio di Barbara Filangieri sarà interpretato da Mariella Valentini. Il nuovo personaggio è coinvolto con Marina e Fabrizio...

The Spark Creative Hub, riapre l’innovativo spazio polifunzionale di Napoli

The Spark Creative Hub riapre martedì 30 settembre. A piazza Bovio ritornano gli eventi di design, digitale, editoria, musica e formazione.  “The Spark Creative Hub” riaccende...

Ponticelli, 26enne arrestato: nascondeva la droga tra le piante di casa

Napoli, Ponticelli: Nasconde la droga tra le piante di casa in via Carlo Miranda. Pusher 26enne arrestato dai Carabinieri. I carabinieri della stazione di Napoli...

Il Nuovo Teatro Sanità riparte dal Madre e dal Piccolo Bellini

Il “Nuovo Teatro Sanità”, ha presentato “On the road- Tutte le strade portano al teatro” una mini stagione in sinergia con il Museo Madre...