04-12-20 | 11:47

Beirut, esplosioni in zona Porto: almeno 100 morti e 4000 feriti (VIDEO)

Home Esteri Beirut, esplosioni in zona Porto: almeno 100 morti e 4000 feriti (VIDEO)
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus a Caserta, buone notizie: sono in netto aumento i guariti

Coronavirus a Caserta: in aumento il numero di guariti dal Covid 19 (una ventina negli ultimi giorni). Buone notizie sull’emergenza Coronavirus nel Casertano, dove sono...

Ultime Notizie: Bacoli, è polemica sui rifiuti trasferiti in area di sosta

Ultime Notizie Fa discutere a Bacoli la procedura di trasferimento dei rifiuti eseguita in città, in un'area di sosta pubblica. L’attivista Nestore Antonio Sabatano, presidente...
55f753ac4fd0bf9dc9150b50d12da632?s=120&d=mm&r=g
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Libano: terribili deflagrazioni nella zona del porto di Beirut. Il governatore Marwan Aboud: “Sembrava Hiroshima”.

È tragico il bilancio delle esplosioni verificatesi nella giornata di ieri a Beirut, città capitale del Libano. Secondo la Croce Rossa libanese, i morti sono almeno 100 e 4000 i feriti (tra i quali c’è un 40enne militare italiano), mentre si cercano anche 100 dispersi (sia sotto le macerie che in mare).

Il ministro della salute libanese, Hamad Hasan, consiglia a chiunque possa di andare via da Beirut, visto che i materiali pericolosi sprigionatisi nell’aria dopo le deflagrazioni potrebbero avere effetti a lungo termine mortali. Le esplosioni sarebbero state causate da 2750 tonnellate di nitrato di ammonio, immagazzinate al porto.

Il Consiglio nazionale di Difesa ha subito dichiarato Beirut “città disastrata”, proclamando lo stato di emergenza per due settimane. Trattenendo a stento le lacrime, il governatore Marwan Aboud ha commentato: “Sembrava Hiroshima”.

Come un terremoto di magnitudo 4,5

I pazienti vengono curati nei parcheggi degli ospedali, visto che tre nosocomi sono stati distrutti dalle deflagrazioni e altri due danneggiati. Alcune strutture sono senza energia elettrica. Frantumate le finestre di molti edifici e negozi per chilometri. Secondo il centro sismologico giordano, l’esplosione è stata pari a un terremoto di magnitudo 4,5.

Insomma, si è trattato di una vera e propria “catastrofe”: così il premier libanese Hassan Diab ha definito le terribili esplosioni che hanno causato almeno 100 morti.

In un messaggio televisivo, Diab ha sottolineato che “quello che è successo non passerà senza conseguenze. I responsabili ne pagheranno il prezzo. Rivolgo un appello urgente a tutti i Paesi che amano il Libano, perché stiano al nostro fianco e ci aiutano a lenire le ferite profonde”.

Israele ha già offerto aiuti umanitari, mentre anche il premier e il ministro degli Esteri italiani, Giuseppe Conte e Luigi Di Maio, hanno promesso sostegno.

- Advertisement -

Ultime Notizie

San Carlo, stasera il debutto dell’opera lirica in streaming. Confermati 16.000 ticket

Grande attesa, per questa sera, per la prima opera lirica in streaming con quasi 16.000 partecipazioni a poche ore dal debutto di 'Cavalleria rusticana'...

Calcio Napoli, Gattuso: “Rinnovo? I contratti non sono una priorità per me”

Il Calcio Napoli lavora per il rinnovo del contratto del tecnico calabrese, come confermato dal ds Giuntoli: "Gli avvocati si stanno scambiando le carte". "Rinnovo...

Covid-19 a Torre Annunziata: 22 suore positive in un istituto religioso

Tra le suore contagiate nell'istituto religioso Mazzarello di Torre Annunziata, ce ne sono sei ultranovantenni, mentre le altre hanno tutte più di 80 anni. Ventidue...

“La storia d’amore più bella del mondo”: dal 4 dicembre in tutte le librerie

Gaetano Berardinelli e Antonio Roberto sono gli autori del romanzo “La storia d’amore più bella del mondo”. Edito da New-Book Edizioni è disponibile da...

Via Lattea, ecco la nuova mappa 3D: quasi due miliardi di stelle

Via Lattea: il nuovo catalogo della missione Gaia (cui hanno partecipato anche scienziati italiani) rappresenta la mappa più precisa mai realizzata finora (mostrando oltre...