venerdì, Settembre 24, 2021

Beatrice Rana e Stanislav Kochanovsky inaugurano la VII Stagione del Ofb

- Advertisement -

Notizie più lette

Beatrice Rana e Stanislav Kochanovsky inaugurano la VII Stagione del Ofb
Carlo Farinahttps://www.2anews.it
Carlo Farina - cura la pagina della cultura, arte con particolare attenzione agli eventi del Teatro San Carlo, laureato in Beni culturali, giornalista.

Al via la VII Stagione dell’Ofb, che martedì 22 giugno vedrà di nuovo, nel suggestivo Teatro romano di Benevento, il ritorno di Beatrice Rana che interpreterà il Secondo Concerto per pianoforte e orchestra di Rachmaninov. 

Non poteva in oziare nel migliore dei modi questa settima Stagione dell’Orchestra Filarmonica di Benevento che si aprirà, domani 22 giugno, con uno speciale tributo alla grande scuola dei compositori russi.

Infatti, nella splendida e suggestiva cornice del Teatro romano di Benevento, uno dei più importanti siti archeologici della Campania, l’Ofb – per la prima volta sotto la guida dal talentuoso e giovane direttore Stanislav Kochanovsky di San Pietroburgo – proporrà un programma tutto incentrato sulle pagine più intense e significative di autori della scuola musicale russa e della sua peculiare identità; un programma molto accattivante e decisamente impegnativo sia per gli esecutori che per il pubblico, anzi per un pubblico direi più che attento ed esigente.Beatrice Rana e Stanislav Kochanovsky inaugurano la VII Stagione del Ofb

Punta di diamante della serata sarà l’autorevole e raffinata pianista Beatrice Rana, che ormai è un’affermata pianista internazionale di un livello artistico e tecnico davvero sorprendenti, nonchè direttore artistico della compagine orchestrale sannita.

Per questa importante e significativa inaugurazione, eseguirà il celebre Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra di Sergej Rachmaninov (1873-1943), uno dei concerti più noti e difficili della grande letteratura russa pianistica, il cui stesso autore era dotato di un’eccellente tecnica virtuosistica che, insieme a Prokofiev, è considerato uno dei più grandi pianisti del Novecento.

Nella produzione del noto compositore, infatti, il concerto in do minore op. 18 è uno dei brani più eseguiti dai pianisti per le caratteristiche della scrittura solistica, tecnicamente brillante e ricca di intenso lirismo, fu presentato a Londra nel 1902 e qualche mese più tardi a San Pietroburgo, dove riscosse un notevole successo e  proiettò Rachmaninoff nel mondo musicale europeo.

Caratterizzato da una struttura musicale dove è il pianoforte a comandare, presenta una singolarità strutturale proprio all’inizio del primo movimento, dove la brevissima introduzione presenta accordi pieni alternati da un pesante e profondo “fa” basso. Il secondo movimento, poi, ha un tema molto cantabile, la cui melodia ha anche ispirato cantanti come Eric Camen, per la sua celeberrima All by Myself.

Seguiranno le famosissime  «Danze Polovesiane» di Aleksandr Borodin (1833-1887), che sono un’insieme di danze accompagnate da un coro che venivano eseguite durante il secondo atto dell’opera lirica Il principe Igor, rimasta incompiuta per sopraggiuta morte del compositore.

L ’Ouverture dell’opera «Ruslan e Ludmilla» di Michail Glinka (1804-1857) aprirà la serata; considerato uno dei musicisti russi più importanti dell’Ottocento, Glinka arrivò quasi ad essere invidiato dai compositori del suo tempo, addirittura da Cajkovskij, che fu piuttosto turbato dall’improvviso e inaspettato successo del suo “collega”.

Paradossalmente, però, non fu quest’opera che gli diede fama e popolarità, anzi al contrario, la sua composizione fu molto travagliata, ma il suo spiccato ingegno musicale, gli diede ragione, e grazie alla vivacità dei temi impiegati, e del perfetto “colore” strumentale adottato nell’Ouverture di Ruslan e Ljudmila, gli accordò quel successo che lo avrebbe reso famoso e immortale, per il resto della sua vita.   

Voglio inoltre ricordare, che la VII Stagione dell’Orchestra Filarmonica di Benevento è realizzata con il contributo del Ministero della Cultura e della Regione Campania e con il patrocinio morale del Comune, Provincia di Benevento ed in collaborazione con la Direzione regionale dei Musei della Campania – Teatro romano di Benevento.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie