Emergenza sangue, presidio fisso Avis nella Mostra d’Oltremare

288
Emergenza sangue, presidio fisso Avis nella Mostra d'Oltremare

Tutti coloro che vorranno donare sangue potranno recarsi negli orari di apertura dello spazio fieristico di Fuorigrotta e raggiungere l’unità raccolta Avis predisposta.

Da qualche giorno in Mostra d’Oltremare è stato istituito un presidio fisso AVIS per la raccolta di sangue. Ieri mattina alla presenza del Dott. Michele Vacca, direttore del Cardarelli, del consigliere Sgambati in rappresentanza del Comune di Napoli ed ad altri responsabili della dirigenza AVIS, la consigliera della Mostra, Valeria de Sieno, ha avviato la campagna di donazione proprio con una prima raccolta di una sacca. Chiunque volesse ricevere informazioni sulla donazione di sangue può contattare direttamente i presidi AVIS.

Da ieri mattina tutti coloro che vorranno donare sangue potranno recarsi negli orari di apertura dello spazio fieristico di Fuorigrotta e raggiungere l’unità raccolta predisposta dall’Avis. La prima a donare una sacca di sangue è stata la consigliera delegata di Mostra Valeria De Sieno.

Il sangue donato verrà approfonditamente analizzato per individuare possibili malattie che possono essere trasmesse al ricevente.

I virus dell’epatite, B, C e HIV, la sifilide, lo stato funzionale del fegato, del rene, del metabolismo in generale, colesterolo ed i trigliceridi, fanno parte del pattern di esami effettuati sul sangue del donatore.

A giudizio del medico, possono essere effettuati tutti gli esami del sangue, ad esempio il PSA per gli uomini adulti o gli esami tiroidei. I risultati saranno spediti per posta al domicilio del donatore o per email. Con la visita e gli esami del sangue, la salute del donatore è periodicamente monitorati