giovedì, Aprile 25, 2024

Al Pan con le poesie di Slobodanka Ciric e la sua nuova silloge E mi chiedi…

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazione
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

Al PAN venerdì 8 marzo 2024 la scrittrice  e performer Slobodanka Ciric presenterà il suo nuovo libro di poesie “E mi chiedi…” pubblicato da Scuderi Editore.

Significativo incontro al PAN ( Palazzo delle Arti Napoli) dove nella Sala Di Stefano, venerdì 8 marzo 2024 alle ore 16.30 la scrittrice  e performer Slobodanka Ciric (nella foto di MuchforMore) nel produrre un’immagine della donna a 360 gradi e nel soffermarsi su temi riguardanti la violenza e la legalità, presenterà il suo nuovo libro di poesie “E mi chiedi…” pubblicato da Scuderi Editore.

Un appuntamento che, oltre a quella dell’autrice, registrerà la presenza dell’editrice Giovanna Scuderi, dello storico dell’Arte Gianpasquale Greco, del giornalista, sociologo e critico Giuseppe Giorgio che condurrà e modererà l’interessante dibattito, dell’artista Mila Maraniello, autrice delle illustrazioni e dell’attrice e regista Gabriella Cerino che leggerà alcune poesie contenute nella neonata pubblicazione.

Curato da Silvana Guida, il nuovo libro dell’artista serba trapiantata a Napoli, attivissima con la sua produzione poetico-letteraria e con le sue seguite performance storico- sociali inneggianti al mito, mette nuovamente in luce il desiderio di formulare dei “versi- come si legge nella prefazione- capaci di dare vita ad una sorta di vademecum dell’anima e di portare a conclusione la magia di un’autrice passionale e intimistica, che viaggia leggera tra il tempo e lo spazio”.

“Grazie a un lavoro di scrittura affilato come una lama pronta a penetrare la coscienza del lettore – ha scritto il giornalista Giuseppe Giorgio – ad emergere decisa nel libro della Ciric, è una dimensione antica e moderna allo stesso tempo, in grado di procurare una serie di sensazioni fino a toccare il punto più profondo dell’anima. Proiettando chi legge, pagina dopo pagina, in un universo tumultuoso fatto di tragedia e dolore, ma anche di incontenibile desiderio di luce e di bellezza, ‘E mi chiedi…’ si tramuta in un faccia a faccia con le distorsioni di una società morente che tenta, nonostante tutto, di raggiungere la salvezza. 

Con il suo armonioso canzoniere, l’attualissima poetessa produce un miracoloso rimedio contro le brutture della nostra società, lasciando emergere tra le sue profonde e liriche riflessioni, le splendenti immagini di un mondo migliore”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie