venerdì, Settembre 24, 2021

A Ravello ancora grande musica in Piazza Duomo con Sergio Cammariere e i NeaCò

- Advertisement -

Notizie più lette

A Ravello ancora grande musica in Piazza Duomo con Sergio Cammariere e i NeaCò
Carlo Farinahttps://www.2anews.it
Carlo Farina - cura la pagina della cultura, arte con particolare attenzione agli eventi del Teatro San Carlo, laureato in Beni culturali, giornalista.

Torna la grande musica a Ravello che dal Belvedere di Villa Rufolo (teatro di recentissimi successi) si trasferisce nell’accogliente e “intima” Piazza Duomo della ridente cittadina della Costiera Amalfitana.

Non si sono ancora spenti gli echi della prestigiosa rassegna del Ravello Festival 2021, che anche quest’anno ha regalato al fortunato pubblico una bellissima e interessante stagione di grande musica, che già Ravello è di nuovo pronto per ripartire, infatti Sabato 11 settembre (ore 21.15) la bellissima e raffinata Piazza di Ravello, accoglierà la band di Sergio Cammariere, recuperando così l’appuntamento di sabato scorso rinviato per le avverse condizioni meteo.

A Ravello ancora grande musica in Piazza Duomo con Sergio Cammariere e i NeaCò
Sergio Cammariere al RF 2014 3 – ph Pino Izzo

Il cantautore sarà accompagnato da Amedeo Ariano alla batteria e Luca Bulgarelli al contrabbasso e da Daniele Tittarelli al sax, per un concerto che riproporrà al pubblico della Città della Musica non solo i brani più amati del cantautore calabrese ma anche nuove creazioni, frutto di una ricerca musicale in continua evoluzione assieme ai pezzi dell’ultimo lavoro discografico dal titolo “La Fine di tutti i guai”. 

Se le condizioni meteorologiche dovessero essere incerte, entro le ore 14 di venerdì 10 settembre, verrà comunicato lo spostamento del concerto all’Auditorium Oscar Niemeyer con ingresso libero su prenotazione fino ad esaurimento dei posti disponibili. In tal caso il servizio di prenotazione sarà garantito esclusivamente via mail a boxoffice@ravellofestival.com.

Ogni singola richiesta se espressamente confermata, vista la capienza limitata dell’Auditorium, potrà riservare fino ad un massimo di 4 posti. Nella richiesta andranno indicati nome, cognome e numero di telefono di ogni ospite. Per l’accesso all’Auditorium sarà necessario esibire il green pass.

L’appuntamento in programma Venerdì 10 settembre (ore 21.15) sempre in Piazza Duomo si animerà invece di sonorità totalmente diverse con il concerto dei NeaCo’.A Ravello ancora grande musica in Piazza Duomo con Sergio Cammariere e i NeaCò

La formazione composta dal percussionista afrocubano-napoletano Giovanni Imparato, da Luigi Carbone al pianoforte e all’Hammond (oltre che regista e voce narrante), da Mats Hedberg e Antonio Carluccio alle chitarre, da Davide Grottelli ai fiati, da Anna Rita di Pace ai fiati e Aldo Perris al basso proporrà al pubblico di Ravello un percorso nella musica “napoletana contaminata”.

Il progetto NeaCo’ efficace contrazione del nome “Neapolitan Contamination”, nasce infatti attingendo dalla musica tradizionale partenopea per tuffarsi con grande maestria nei ritmi e nelle melodie appartenenti ai più svariati paesi del mondo. Jazz, reggae, swing, salsa, saranno solo alcuni degli elementi sapientemente miscelati ai brani più noti dal pubblico e che fanno parte della cultura italiana musicale più antica e più amata. 

In scaletta “Scalitanella”, “Maruzzella”, “Je te vurria vasà”, e ancora “Te voglio bbene assaje”, “Dicintincelle vuie”, “O’ surdato nnammurato”, “Napule è”. Questi ed altri brani classici, vengono immersi nei villaggi caldi dell’Africa, nelle periferie di Rio o nei mari della Spagna più passionale, o nel gospel americano degli States. 

Ancora una volta Ravello conferma la sua spiccata supremazia sugli eventi musicali, che da circa 70 anni animano con successo e costante ricerca del bello, le incantevole serate ravellesi, fatte di grande musica proposta sotto le forme più disparate che ancora incantano il numeroso pubblico che riempie sempre tutti i luoghi destinati agli eventi proposti.

Ascoltare un concerto a Ravello è senza dubbio un’esperienza unica, romantica e indimenticabile e per questo il pubblico affezionato, e non, ritorna sempre in questo meraviglioso luogo che spinge anche innumerevoli turisti provenienti da tutto il mondo, a fare lo stesso.

L’aria che si respira a Ravello, e la pace che ritroviamo tra le caratteristiche stradine, piazze e giardini della stessa, ha un magico e velato scorrere del tempo che quasi non ce ne accorgiamo, e la proverbiale dolcezza del clima sono rimaste sempre uguali, nel corso dei secoli, un tempo che sembra essersi fermato per sempre, ma non la voglia di fare Musica, elemento caratterizzante di una realtà unica al mondo.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie