sabato, Marzo 2, 2024

A cosa serve una powerline

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazione
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

La powerline è una rete domestica che consente di trasportare il segnale Internet in numerosi punti dell’abitazione, persino in quelli più lontani, a prescindere dalla distanza dal router. La tecnologia in questione funziona attraverso la rete elettrica, la quale viene adoperata per diffondere adeguatamente il segnale, mantenendo la medesima potenza del punto di origine. La powerline è un sistema sempre più utilizzato per migliorare la stabilità del WiFi, e rappresenta la soluzione più indicata per i gamer che preferiscono la connettività wireless, i quali possono beneficiare di un segnale potente per giocare con qualunque videogame, da quelli di azione ai casinò live.

Come funziona una rete powerline

La rete si basa su alcuni strumenti specifici che hanno il compito di estendere il segnale, superando i limiti imposti dalle antenne del router. Si tratta di una tecnologia eccellente per coprire più piani della stessa abitazione e per portare il segnale WiFi da una stanza all’altra anche qualora le pareti siano particolarmente spesse. I dispositivi powerline si presentano esteticamente in modo simile ai più comuni WiFi Extender, per cui sono delle piccole scatole con un punto di attacco da collegare a una presa di corrente. In una confezione sono presenti solitamente due device, uno che funge da trasmittente e uno che funge da ricevitore: per i più esigenti sono disponibili kit che contengono più ricevitori. L’installazione è molto semplice. Il primo passo consiste nell’alimentare la trasmittente attraverso una prese elettrica e collegarla via cavo Ethernet al router. Successivamente bisogna installare il ricevitore in un qualunque altro punto casa in cui è presente una presa di corrente, possibilmente in una zona in cui il segnale WiFi risulti assente. Sfruttando l’energia elettrica, infatti, la rete powerline riesce perfettamente a garantire una connessione stabile e veloce a prescindere dalla distanza tra le due prese.

Ambiti di applicazione della powerline

Una volta creata la rete, la powerline permette di sfruttare appieno la connettività a Internet. Se si dispone di una connessione con fibra ottica, specie se di tipo FTTH, sarà possibile contemporaneamente effettuare diverse azioni, come guardare un film in 4K, giocare con le slot online e partecipare a una videoconferenza, il tutto senza avvertire la minima perdita di segnale anche qualora ci si connetta da un punto molto distante dal router.

I limiti della powerline

I vantaggi di questo tipo di rete sono indubbiamente numerosi, motivo per il quale la powerline si impone come il miglior sistema in circolazione per coprire appartamenti di grandi dimensioni o strutturati su più piani. Tale tecnologia, tuttavia, incontra qualche limite. Innanzitutto, le prestazioni della rete sono influenzate dalla qualità della rete elettrica, per cui se l’impianto non è moderno si rischia di viaggiare a basse velocità. Inoltre, ogni dispositivo powerline deve essere necessariamente collegato singolarmente a una presa elettrica, di conseguenza potrebbe essere un problema trovare un punto disponibile non troppo lontano dal router. E infine, in quanto attivi 24 ore su 24, i device tengono a surriscal1dalrsi, per cui vanno collegati in luoghi ben ventilati.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie