lunedì, Luglio 22, 2024

Storico Napoli: 7-1 al Bologna in trasferta. Abbattuti due record

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazione
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

Il Napoli continua a stupire ed ormai mancano gli aggettivi per commentare una squadra che non solo vince ma fa dello spettacolo la sua arma più bella. 

di Gianmarco Giugliano – Campo ostico il Dall’Ara: lo scorso anno gli azzurri persero il primo posto dopo una partita che definire sfortunata è un eufemismo. Dopo il clamoroso pareggio in casa contro il Palermo, gli uomini di Sarri erano chiamati a conquistare i tre punti nell’attesa delle gare di Roma, Juventus ed Inter.

Sarri non schiera Koulibaly e preferisce al centro della difesa Albiol e Maksimovic . Centrocampo con Hamsik Zielinsky e Diawara. In attacco da segnalare il ritorno in panchina di Milik mentre in campo c’è il solito terzetto Callejon Mertens ed Insigne.

napoliDifficile commentare una partita che finisce 7-1. Elogi per tutti: Reina para, da’ sicurezza e respinge anche un rigore; Insigne ispirato; Zielinsky arma in più a centrocampo; Mertens capocannoniere con una media impressionante; Hamsik sontuoso che con una tripletta si avvicina ancora di più al record di Maradona scavalcando Sallustro. Unica nota stonata Callejon che non solo provoca il rigore che poteva riaprire la partita ma reagisce pochi minuti dopo ad un intervento di un bolognese lasciando il Napoli in dieci (già si era sul 2-0). Fortunatamente Masina rimette le cose a posto atterrando Mertens lanciato a rete e ristabilendo la parità numerica.

Il tabellino segnerà, alla fine, 3 gol per Hamsik e Mertens ed un gol per Insigne. Il Napoli in un colpo solo abbatte vari record della società : mai c’erano state due triplette in una sola partita; mai si erano segnati 7 gol in trasferta; mai in trasferta c’era stata una differenza reti di +6; mai si erano realizzate tante reti (55) a questo punto del campionato.

Eppure il Napoli ha fatto meno possesso palla rispetto alla partita contro il Palermo ed ha anche tirato meno volte in porta senza neppure un calcio d’angolo a favore. Ma come si possono leggere questi dati? Non è guardando il Napoli che troveremo le risposte ma guardando gli avversari: il Bologna ha cercato di giocare e per questo ha lasciato spazi; il Palermo non l’ha fatto. Questo porta, nel caso di stasera, a conclusioni verso la porta avversaria più semplici e meno forzate. Tutta la differenza è lì. Ancora una volta , in trasferta, come contro il Milan, il Napoli chiude la partita dopo un quarto d’ora ma, allo stesso tempo, è capace di far risorgere gli avversari per errori banali.

Da segnalare in difesa la buona prestazione di Maksimovic ed un Reina oltremodo reattivo ed in forma; a centrocampo Hamsik da’ geometrie, assist ed una tripletta; ottimo l’impatto in partita di Rog. Seconda nota stonata: contro il Genoa mancheranno sia Hysaj  (era diffidato ed è stato ammonito) che Callejon. I tifosi vanno a dormire più che soddisfatti e gli almanacchi azzurri, da stasera, avranno nuovi record da raccontare.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie