giovedì, Aprile 25, 2024

Voragini a Napoli, sei casi negli ultimi due anni

- Advertisement -

Notizie più lette

Gabriella Monaco
Gabriella Monacohttp://www.2anews.it
Redattrice laureata in 'Lettere Moderne'. Appassionata di Scrittura, Arte, Viaggi e Serie tv."

È un lungo l’elenco quello delle voragini che si sono aperte negli ultimi due anni a Napoli.

Da Posillipo a Secondigliano, da Fuorigrotta al Vomero. È lungo l’elenco delle voragini che si sono aperte negli ultimi due anni a Napoli. Per la maggior parte dei casi si è tratto di cedimenti causati da infiltrazioni d’acqua, per perdite della rete idrica ma soprattutto dalla rete fognaria che, secondo fonti del Comune, “da decenni non ha avuto manutenzioni” e andrebbe ammodernata, anche per raccogliere le acque piovane dovute a fenomeni temporaleschi sempre più ricorrenti.

Nel caso che si è registrato oggi in via Morghen, dove si è aperta una grande voragine che ha inghiottito due auto, tuttavia, la fognatura principale è integra e non ha subito alcun danno, secondo i primi rilievi effettuati da Abc (la società speciale del Comune di Napoli che gestisce le risorse idriche).

Lo scorso 9 febbraio si è verificato un cedimento in un edificio di via Solimena, sempre al Vomero, con lo sgombero di 12 famiglie. Le verifiche per stabilire le cause sono ancora in corso.

Più complicata la situazione che si è verificata in via Consalvo, nel quartiere Fuorigrotta, lo scorso 18 gennaio. La strada è stata chiusa al traffico, con pesanti ripercussioni in tutto il quartiere. In questo caso si è registrato un collassamento del canalizzatore fognario ed è stato necessario sospendere l’erogazione dell’acqua. I lavori sono stati avviati subito dopo e sono servite alcune settimane per portarli a termine.

Ad aprile dello scorso anno una voragine si è aperta questa notte nella carreggiata di via del Cassano a Secondigliano. Lo sprofondamento sarebbe avvenuto gradualmente, forse a causa della pioggia abbondante e non contenuta dal sistema fognario, senza coinvolgere, fortunatamente, alcun mezzo.

Per una infiltrazione d’acqua una voragine si è aperta il 12 luglio dello scorso anno in via Posillipo, nei pressi dell’ingresso di uno stabile, con il ferimento – lieve – di tre persone Nel mese di febbraio dello scorso anno è stata chiusa, invece, via Campegna, alla periferia di Fuorigrotta, a causa del cedimento della fognatura.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie