24-09-20 | 13:19

Università, via a test d’ammissione: boom d’iscrizioni a Medicina

Attualità Università, via a test d’ammissione: boom d’iscrizioni a Medicina
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus, Santobono: Morta bambina di 8 anni affetta da leucemia

Ospedale Santobono: I medici sono in attesa di fare il tampone per verificare il sospetto contagio da coronavirus per ora non confermato. I familiari...
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista pubblicista.

Test d’ingresso: sono quasi 70mila gli studenti chiamati oggi alla prova per accedere ai circa 10mila posti di Medicina.

Partono oggi nelle università italiane i test per i corsi di laurea ad accesso programmato per l’anno accademico 2018-2019. E proprio oggi c’è il test d’ingresso più atteso, quello per accedere alla facoltà di Medicina, per cui si è registrato un vero e proprio boom di iscrizioni.

Gli iscritti alla prova d’ammissione sono 67.005 ma i posti disponibili 9.779, motivo per cui tale test è anche quello più complesso da superare: meno di uno studente su sei ce la farà a superarlo e quindi avere la possibilità di entrare a Medicina.

Il “piano B” è la possibilità, offerta dai regolamenti, di seguire due insegnamenti di altri corsi di studio “di pari livello e di medesimo ordinamento” (Biotecnologie, Farmacia, Scienze biologiche, Ctf e Scienze motorie) e quindi poter sostenere comunque due esami di Medicina pur iscritti ad un’altra facoltà. Poi si può riprovare il prossimo anno il test e, in caso di passaggio, farsi riconoscere gli esami sostenuti. C’è poi chi opta per atenei stranieri, magari in vista di un successivo rientro in Italia.

Test Medicina, Gaetano Manfredi: “Aumentare i posti a 15mila”

In un’intervista al “Corriere della Sera”, Gaetano Manfredi, rettore della “Federico II” di Napoli e presidente dei rettori delle università italiane, ha sottolineato la volontà di chiedere un aumento dei posti disponibili per accedere a Medicina.Università, via a test d’ammissione: boom d’iscrizioni a Medicina Se da un lato a suo parere non si può abolire il numero chiuso (vista le tantissime domande di partecipazione), dall’altro “sicuramente siamo in grado di accogliere 15 mila iscritti, aumentando di più del 50 per cento il numero attuale -ha dichiarato Manfredi- Si potrebbe arrivarci gradualmente nel giro di due o tre anni. Certo dovremmo anche adeguare il numero di borse per le specializzazioni perché altrimenti creiamo dei medici che poi non possono finire i propri studi: questo sì richiede un investimento importante”.

Test d’ingresso, Marchetti (Udu): “Abolire il numero chiuso”

In molti non sono d’accordo col sistema del numero chiuso, tanto a Medicina quanto in altre facoltà italiane (come Architettura o Scienze della formazione). Come l’Udu, Unione degli universitari:

Il numero chiuso, che escluderà oltre un milione di studenti dall’università, deve essere cancellato, tanto a livello locale, quanto a livello nazionale – sottolinea la coordinatrice nazionale Elisa Marchetti- Siamo di fronte ad un sistema irrimediabilmente compromesso.Università, via a test d’ammissione: boom d’iscrizioni a Medicina Medicina ovviamente è il caso più significativo, per l’altissimo numero di studenti che ogni anno tentano di entrare e per la peculiarità dell’intero percorso, visto che gli aspiranti medici si troveranno ad affrontare anche l’imbuto della selezione per le scuole di specializzazione. Ma il problema del numero chiuso non riguarda solo Medicina: quasi la metà dei corsi in Italia presenta barriere all’accesso, e numerosissime sono le irregolarità riferite ai singoli test“.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Coronavirus in Campania, torna l’obbligo della mascherina all’aperto: l’ordinanza di De Luca

Il governatore campano ha appena firmato una nuova ordinanza che ripristina l'obbligo delle mascherine in Campania anche all'aperto. A conclusione della riunione dell’Unità di Crisi,...

Galleria Vittoria, carreggiata chiusa per il distacco di una parete: caos traffico

Disagi per gli automobilisti a causa del nuovo dispositivo di traffico fino al termine degli interventi. Questa notte si è verificato il distacco di una...

L’Amica Geniale: casting per le nuove scene della terza stagione

L'Amica Geniale, nuovo casting in Campania per la terza stagione per la fortunata serie di Rai 1. Le riprese della nuova stagione partiranno a...

Al Parco Archeologico di Ercolano orario prolungato e nuove aperture

Evento unico sabato 26 e domenica 27 settembre per le Giornate Europee del Patrimonio. Al Parco Archeologico di Ercolano orario prolungato e dal 21...

Covid, Napoli: nuove file all’ospedale Cotugno per il tampone

Covid a Napoli. Nuove file all'ospedale Cotugno per effettuare il tampone, dovute anche alla chiusura di molti centri istituiti per la campagna di tamponi...