20-09-20 | 16:36

Una guerra per lo spaccio tra ex sodali dei Giuliano dietro gli spari a Forcella

Cronaca di Napoli Una guerra per lo spaccio tra ex sodali dei Giuliano dietro gli...
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus, Santobono: Morta bambina di 8 anni affetta da leucemia

Ospedale Santobono: I medici sono in attesa di fare il tampone per verificare il sospetto contagio da coronavirus per ora non confermato. I familiari...
Francesco Monacohttp://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista pubblicista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

Il ferimento di un bambino di 13 anni è solo l’ultimo episodio avvenuto a Forcella nell’ultimo periodo in cui i colpi di pistola sono tornati a far paura nel quartiere.

Le indagini delle forze dell’ordine sulla sparatoria che mercoledì sera a Napoli, nel quartiere Forcella, ha coinvolto un bambino di 13 anni, ferito allo zigomo da una scheggia di proiettile, e una donna, la cassiera ferita da una scheggia di vetro, puntano alla nuova faida scoppiata per il controllo delle piazze di spaccio di kobret, marijuana e hashish del centro storico. La sezione Omicidi della Squadra Mobile sta visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona.

L’agenzia Eurobet di via Pietro Colletta, contro la quale sono stati esplosi sei colpi di Anche se la sala scommesse era piena la sera precedente, per le partite di Champions, non sono stati trovati testimoni per ricostruire la dinamica dell’accaduto, un raid intimidatorio ma anche un agguato fallito magari contro qualcuno che si e’ rifugiato proprio nella sala scommesse. Una delle schegge dei proiettili ha colpito in viso il ragazzino che e’ stato medicato al Loreto Mare e poi dimesso un’ora dopo.

La zona di Forcella da mesi e’ divisa dopo la scarcerazione di due pregiudicati che per anni avevano gestito il fiorente traffico di droga sotto l’egida del clan Giuliano. I due hanno distribuito tra loro zone e ‘competenze’ ma ci sono frizioni che hanno generato sparatorie e scorribande notturne di uomini in scooter e armati di pistole e fucili.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Coronavirus, un esame del sangue può rivelare quanto è grave l’infezione

Un'analisi del sangue per identificare i pazienti Covid destinati ad aggravarsi. Il futuro dei contagiati dal nuovo coronavirus si può 'leggere' nel sangue. Lo suggerisce...

Parma – Napoli 0-2: Mertens e Insigne portano i primi 3 punti della stagione

Serie A, prima giornata. Nell'anticipo delle 12:30 il Napoli batte 0-2 il Parma con gol di Mertens e Insigne, debutto per i nuovi acquisti...

Partite Iva, in arrivo la dichiarazione precompilata

Le linee guida della riforma fiscale annunciata dall’Agenzia delle Entrate prevedono che anche le partite Iva abbiano la loro dichiarazione dei redditi precompilata. Anche le...

Meteo Campania, da lunedì irrompe l’autunno

Meteo Campania: a partire dalla giornata di domani il clima tornerà a essere più fresco, anche con l'arrivo delle piogge. Il periodo tutto sommato caldo...

Tina Cipollari e Gianni Sperti: Il nuovo format è una formula vincente”

Uomini e Donne, news. Tina Cipollari e Gianni Sperti commentano sul magazine ufficiale la scelta di unire il trono classico al trono over nel...