Terremoto in Abruzzo: paura per una scossa di magnitudo 4.2

259
Terremoto in Abruzzo: paura per una scossa di magnitudo 4.2

Terremoto in Abruzzo: Una scossa di magnitudo 4.2 è stata registrata alle 19.37 di martedì dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

Terremoto in Abruzzo registrato ieri sera alle 19.37. La scossa è stata localizzata dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV di magnitudo ML 4.2 (Mw 4.1), con epicentro 3 km ad ovest di Collelongo nel settore meridionale della provincia dell’Aquila, ad una profondità di 17 km. 

Epicentro del terremoto Ml 4.2 del 1 gennaio 2019

L’evento è stato localizzato in un’area ad alta pericolosità sismica così come mostrato nella mappa di pericolosità sismica del territorio nazionale con accelerazione attese comprese tra 0.225 e 0.25 di g.

Dal Catalogo Parametrico dei Terremoti Italiani (versione 2015) notiamo che l’area epicentrale del terremoto di oggi è qualche chilometro a SUD dell’epicentro del forte terremoto del 13 gennaio 1915 di magnitudo stimata Mw 7.1 con risentimenti massimi fino al XI grado MCS.  Altri eventi sismici significativi nelle vicinanze sono avvenuti nel 1927 (Mw 5.2) nel 1922 (Mw 5.2). Il 28 febbraio 2015 fu registrato un evento di magnitudo Mw 4.1 poco a nord dell’epicentro di questa sera, nei pressi di Luco dei Marsi (AQ).

Il terremoto di ieri sera è stato risentito in alcuni comuni in particolare tra le province dell’Aquila e di Frosinone. 

L’evento – con epicentro localizzato tra i comuni di Collelongo, San Vincenzo Valle roveto e Villavallelonga – è stato avvertito dalla popolazione. Dalle prime verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose. “La scossa è stata sentita anche a Roma, Latina e Frosinone” twittano i Vigili del fuoco.

Dopo la prima “sono state rilevate soltanto due repliche, di intensità molto più bassa”, dice all’Adnkronos Concetta Nostro, sismologa dell’Ingv. In particolare, le scosse successive sono state registrate alle 19.53 con epicentro a due km da Collelongo di magnitudo 0,9 e alle 20.14 nella stessa zona con magnitudo 1.4.

Fino a questo momento, ore 20.30, si registrano nell’area due eventi successivi di bassa magnitudo (Ml 0.9 e Ml 1.4).