Operazione “Alto impatto” della Polfer, controlli anche nella Stazione Centrale di Napoli

174
Operazione

L’operazione che ha visto impegnati 300 agenti della Polizia Ferroviaria uniti a quelli delle locali Questure si è svolta nei principali scali ferroviari italiani, tra cui anche la Stazione Centrale di Napoli.

Stazione Centrale di Napoli | E’ di 2.240 identificati, 6 arrestati, 11 indagati, 15 sanzioni amministrative elevate e 1.279 bagagli controllati il bilancio dell’operazione ad “Alto Impatto”, che ha visto impegnati 300 operatori della Polizia Ferroviaria e altri 63 messi a disposizione dalle locali Questure in particolare nelle stazioni di Milano Centrale, Roma Termini, Bologna Centrale, Firenze S.M.N., Napoli Centrale, Torino Porta Nuova.

Le altre stazioni coinvolte

Si tratta di 6 grandi stazioni in cui si sono concentrate le attivita’ di controllo straordinarie con il supporto anche di unita’ cinofile, Unita’ Operative di Pronto Intervento, specificamente addestrate per la prevenzione di atti di terrorismo o azioni di natura violenta, Reparti Prevenzione Crimine e Reparti Mobili. Le pattuglie si sono avvalse anche di smartphone di ultima generazione per il controllo in tempo reale dei documenti e di metal detector per l’ispezione di bagagli sospetti. Le ispezioni sono state estese anche ai depositi bagagli. Quattro gli arrestati per detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio: un senegalese e due gambiani a Milano Centrale, un gambiano a Firenze Santa Maria Novella.

A Roma invece e’ stato intercettato e arrestato un argentino ricercato a livello internazionale per contrabbando di valuta per circa 120.000 dollari, mentre a Torino Porta Nuova ha avuto fine la latitanza di un romeno ricercato in tutta Europa per reati contro il patrimonio.