Napoli, San Giovanni a Teduccio: Maxi operazione anticrimine

502
Afragola: Blitz dei carabinieri con elicottero in volo

Una vasta operazione anticrimine è in atto in queste ore nel quartiere di San Giovanni a Teduccio in particolare rione Pazzigno e ‘Taverna del Ferro’. Sequestri e arresti.

E’ in corso una vasta operazione alto impatto della Polizia di Stato nel quartiere San Giovanni, con l’impiego di numerose pattuglie del Commissariato di zona, dell’Ufficio Prevenzione Generale e del Reparto prevenzione Crimine Campania.

Impiegate altresì unita cinofile antidroga e anti esplosivo, personale del Reparto Mobile e del Reparto volo.

Nei controlli nel quartiere di San Giovanni a Teduccio, la Polizia di Stato ha effettuato numerose perquisizioni ad immobili ed alle relative pertinenze. Numerosi i soggetti sottoposti a controllo molti già conosciuti alle forze dell’ordine.

Durante le perquisizioni all’interno del rione Forzati, i poliziotti hanno sorpreso un uomo di 36 anni napoletano, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, in possesso di 11 dosi di cocaina, un panetto e diverse dosi di hascisc e un bilancino di precisione, il tutto nascosto sotto il proprio letto. L’uomo è stato arrestato e condotto a Poggioreale.

Napoli, San Giovanni a Teduccio: Maxi operazione anticrimine

All’interno di un box presente nell’ agglomerato dell’edilizia urbana denominata “Taverna del Ferro” i poliziotti, con l’ausilio dei vigili del fuoco, che hanno tagliato un grosso catenaccio messo a chiusura di un box, hanno scoperto all’interno una Lancia K blindata, che è stata sottoposta a sequestro e sarà oggetto di ulteriori accertamenti, al fine di verificare se possa essere stata utilizzata da soggetti pregiudicati.

Inoltre è stato rinvenuto e sequestrato un TMax con telaio abraso, a cui era stata apposta la targa di un altro motoveicolo, precedentemente rapinato.

All’interno del rione Pazzigno i poliziotti, in seguito ai controlli, hanno sequestrato oltre 7 kg di TLE, segnalando amministrativamente una donna di 40 anni, che li aveva nascosti all’interno di un armadio.