Melito, donna uccisa in casa a colpi di pistola: si costituisce il marito

728
Melito, donna uccisa in casa a colpi di pistola: il marito confessa

Aveva 33 anni la donna trovata morta in casa a Melito: ad avvisare i carabinieri una segnalazione dopo alcuni colpi di pistola esplosi. Aveva due figli con l’uomo che ha subito confessato l’omicidio.

Una donna di 33 anni è stata uccisa nel Napoletano, a Melito. I carabinieri sono intervenuti d’urgenza in via Papa Giovanni XXIII, dopo un segnalazione al 112 di colpi d’arma da fuoco. I militari hanno trovato in un appartamento al quinto piano della palazzina al civico 49 il corpo della donna, incensurata, morta nella sua casa.

Probabili motivi passionali dietro il gesto dell’uomo

Il marito della donna uccisa, proprio negli attimi successivi all’omicidio, ha chiamato il suo avvocato dichiarando la volontà di costituirsi per l’omicidio, che sarebbe avvenuto per motivi passionali. E, infatti, nelle ore successive, l’uomo, che ha precedenti, si è costituito, proprio dopo i contatti con il suo legale. La conferma arriva dai carabinieri.

La 33enne uccisa nel Napoletano era sposata ad aveva  due figli: una ragazzina di 14 anni ed un maschio di sette anni. Viveva in un complesso di edilizia popolare della zona di via  papa Giovanni, non lontano dal centro storico di Melito di  Napoli.