Giugliano, tragedia allo stir: operaio ucciso da un muletto

252
Giugliano, tragedia allo stir: operaio ucciso da un muletto

Giugliano: dramma allo stir, dove un 52enne è stato travolto e ucciso da un mezzo meccanico. Il sindaco proclama il lutto cittadino, mentre i sindacati annunciano un’ora di sciopero.

Tragedia sul lavoro allo stir di Giugliano in Campania, dove Aniello Russo, operaio di 52 anni, è morto dopo essere stato travolto da un mezzo meccanico in manovra. Sul posto sono giunti gli agenti del commissariato di polizia di Giugliano e il 118, che non ha potuto far altro che constatare il decesso. Informato dell’incidente anche il magistrato di turno della Procura della Repubblica di Napoli Nord.

Il sindaco di Giugliano, Antonio Poziello, ha annunciato che proclamerà il lutto cittadino nel giorno dei funerali dell’uomo: “Credo sia assurdo si possa morire così, per una distrazione, per una sfortunata coincidenza -ha scritto su Facebook il primo cittadino- A nome dell’Amministrazione comunale e dell’intera città faccio le condoglianze alla famiglia, a cui siamo vicini”.

La morte di un operaio all’interno dell’impianto giuglianese di tritovagliatura ha portato i segretari di Fp Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Fiadel Napoli, Maria Manocchio, Ciro Bernardo, Fabio Gigli e Vittorio d’Albero, a proclamare un’ora di sciopero per la giornata di domani, giovedì 11 aprile: “Non sta alle organizzazioni sindacali – si legge nella nota – indicare possibili responsabilità che dovranno essere accertate dalle autorità competenti.Giugliano, tragedia allo stir: operaio ucciso da un muletto È un dovere delle organizzazioni sindacali sollecitare anche con la mobilitazione dei lavoratori azioni immediate affinché non abbiano più a ripetersi episodi di tale enorme gravità. Per questo si pretende un urgente incontro tra le organizzazioni sindacali, le rappresentanze aziendali dei lavoratori e l’azienda per l’immediata verifica delle procedure di sicurezza in vigore presso gli impianti ed i siti Sap.Na.“.