Anm, 18 dipendenti per stazioni chiuse della Linea 6 e tagliandi ztl

954
Anm, Funicolare di Chiaia: corse ridotte. Disagi per turisti e cittadini

Ultime notizie Anm Azienda Napoletana Mobilità: si registra uno spreco di personale (mentre domenica scorsa la funicolare di Mergellina è rimasta chiusa).

Una vicenda paradossale riguardante Anm è venuta a galla durante la riunione della Commissione Mobilità, presieduta dal consigliere Nino Simeone. Come riportato da “Il Mattino”, l’azienda paga nove persone, le quali risultano in servizio alla Linea 6 della metropolitana che, però, dal 2015 non è in funzione. Uno spreco di personale, di cui anche l’assessore ai trasporti Mario Calabrese ha spiegato con onestà di non riuscire a capacitarsi, sottolineando alla Commissione che il problema è generato dalle difficoltà nella ricerca di un atto (con il quale veniva decisa la destinazione di quelle nove persone a una linea chiusa). L’amministratore di Anm, Ciro Maglione, ha spiegato di attendere con ansia la soluzione del caso per poter reimpiegare quel personale.ANM, metro linea 6: tunnel troppo stretto per i nuovi treni Altri nove impiegati, invece, sono destinati al servizio di consegna dei contrassegni per l’accesso alle ztl, non propriamente un servizio che ci si aspetta da dipendenti del trasporto pubblico. “È uno scandalo che nella situazione di drammatica crisi nella quale versa l’Anm, si possa pensare di non utilizzare tutto il personale a disposizione – ha tuonato il presidente della commissione trasporti, Nino Simeonebisogna che qualcuno faccia chiarezza e che ogni singolo addetto possa essere utilizzato per dare sostegno al trasporto napoletano, che non può essere maltrattato ulteriormente in questa maniera”. Tutto ciò è ancora più paradossale se si pensa che, domenica scorsa, la funicolare di Mergellina è rimasta chiusa per l’intera giornata a causa di un picco di assenze dovute a malattia: tutto il personale disponibile venne indirizzato verso le altre tre funicolari cittadine e quella di Mergellina tenne i cancelli chiusi per l’intera giornata. Secondo un primo conto, effettuato sulla base delle parole di Maglione, gli stipendi per i 18 addetti destinati alla linea 6 chiusa e alla consegna dei tagliandi per l’accesso alle ztl ammonterebbero a 1 milione di euro l’anno.