Afragola, rione Salicelle: si protesta contro gli sgomberi

397
Afragola, rione Salicelle: si protesta contro gli sgomberi

Afragola: davanti al Municipio c’è un presidio permanente dei residenti del rione Salicelle (che protestano contro gli sgomberi annunciati).

Sono giornate complicatissime ad Afragola, città dell’hinterland napoletano martoriata dalle bombe del racket, le quali, con l’ordigno posizionato ieri notte all’esterno di una tabaccheria in via Calvanese, sono diventate nove in un mese.

Oggi, invece, un centinaio di residenti del rione Salicelle ha avviato un presidio permanente davanti alla sede del Municipio per chiedere un incontro con il sindaco, Claudio Grillo, sugli sgomberi di abitazioni annunciati dopo la visita degli ministro degli Interni Matteo Salvini, avvenuta esattamente una settimana fa.

Tra i manifestanti vi sono anche assegnatari legittimi delle case, che risultano però morosi all’Iacp (Istituto autonomo case popolari): “Tra noi – afferma a “Il Mattino” un portavoce – ci sono assegnatari legittimi in ritardo con il canone, che chiedono di poter regolarizzare la propria posizione ed occupanti abusivi che hanno fruito della sanatoria del 2010. Questi ultimi pagano da anni un canone, anche più alto, senza ricevere garanzie né prestazioni dall’Iacp”.

I residenti del rione Salicelle (in cui vi sono stati recentemente blitz delle forze dell’ordine) chiedono un incontro con l’ amministrazione comunale, che finora ha rifiutato di incontrarli, per avviare la regolarizzazione delle posizioni.