Rogo in fabbrica Ics, Arpac: “Livello diossina sotto la soglia di pericolo”

341
Rogo in fabbrica Ics, Arpac: “Livello diossina sotto la soglia di pericolo”

Dopo il rogo della Ics (fabbrica che produce batterie per auto a Pianodardine), le analisi dell’Arpac hanno evidenziato che il livello di diossina è sotto la soglia di pericolo.

Le analisi dell’Arpac dopo il rogo che lo scorso 13 settembre ha colpito la Ics, fabbrica in cui si producono batterie per auto (sita a Pianodardine, nella zona industriale di Avellino), hanno evidenziato che il livello di diossina è sotto la soglia di pericolo.

Arpac Campania ha infatti diffuso i risultati delle analisi sulla presenza di diossina nell’aria nella giornata di sabato. A 24 ore dal rogo, il livello di guardia di diossina nell’aria non era stato raggiunto. In sostanza, man mano che le ore passavano, gli elementi tossici si sono diluiti riducendo in particolare la presenza della diossina.

L’emergenza ambientale può dirsi superata, ma proseguono i controlli sulla contaminazione del suolo e restano attivi i divieti dell’Asl sull’uso di prodotti agroalimentari provenienti dalle aziende dell’hinterland del capoluogo irpino.

Il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa è stato in costante contatto con la Prefettura di Avellino per conoscere l’evoluzione della situazione. La priorità era la qualità dell’aria e il monitoraggio dei fumi. Intanto la Procura di Avellino, guidata dal procuratore capo Rosario Cantelmo, è al lavoro per ricostruire la dinamica di un incendio senza precedenti, le cui responsabilità andranno a questo punto accertate.