lunedì, Maggio 27, 2024

Trianon Viviani, i tre appuntamenti della settimana

- Advertisement -

Notizie più lette

Gabriella Monaco
Gabriella Monacohttp://www.2anews.it
Redattrice laureata in 'Lettere Moderne'. Appassionata di Scrittura, Arte, Viaggi e Serie tv."

Gli spettacoli al Trianon Viviani accomunati dall’incontro con la scena internazionale e, in particolare, con il mondo americano.

Gli appuntamenti nel fine settimana l’ingresso del TRIANON VIVIANI – teatro della Canzone napoletana sono accomunati dall’incontro con la scena internazionale e, in particolare, con il mondo americano.

Venerdì 19 aprile, per la terza puntata de Il mondo fa tappa a Napoli, la rassegna con artisti internazionali, è di scena Letizia Gambi, la cantautrice da dieci anni residente negli States. Nel suo recital “Una Napoletana a New York”, contamina le proprie radici napoletane-italiane con il sound del jazz nero-americano, accompagnata da un quintetto tutto al femminile. Ospite speciale della serata lo showman Gianpaolo Gambi.

Sabato 20 aprile, ritorna il premio Oscar Nicola Piovani con “Trio per Trianon. In quartetto”, un concerto originale per il teatro della Canzone napoletana, nel quale intende condividere con il pubblico, con leggerezza e sincerità, ricordi ed emozioni di oltre quarant’anni di carriera e gli incontri con personaggi come Fellini, i fratelli Taviani, Cerami e Benigni.

Infine, domenica 21 aprile, Marco Francini rende omaggio a Domenico Modugno in “Mister Volare” – come il cantautore e attore pugliese fu ribattezzato oltreoceano –, ripercorrendone i momenti chiave della vita, affiancato dalle «intrusioni bizzarre» di Antonella Stefanucci.

Tutti i concerti sono alle 21.

I biglietti sono acquistabili presso il botteghino del teatro, le prevendite autorizzate e online sul circuito AzzurroService.net. È ancòra possibile acquistare la speciale card di abbonamento, Emozione Trianon, che consente al sottoscrittore di assistere in platea a quattro spettacoli a scelta a soli 50 euro (sono esclusi gli eventi speciali). L’abbonamento è acquistabile esclusivamente presso il botteghino del teatro, che è aperto dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 13:30 e dalle 16 alle 19; la domenica, dalle 10 alle 13:30. Telefono 081 0128663, email boxoffice@teatrotrianon.org.

Il Trianon Viviani si avvale del sostegno del ministero della Cultura, la Regione Campania (fondi ordinari e Poc 2014-2020) e la Città metropolitana di Napoli, con il patrocinio di Rai Campania.

Letizia Gambi in “Una Napoletana a New York” – venerdì 19 aprile, ore 21

Il terzo appuntamento con la rassegna “Il mondo fa tappa a Napoli” è con Letizia Gambi.

Da quasi dieci anni trasferitasi negli Stati Uniti, la vocalist e cantautrice napoletana combina le proprie radici partenopee-italiane con il sound del jazz nero-americano. Il suo progetto di “cultural fusion” si traduce in adattamenti in inglese dei classici della canzone napoletana, ma anche in suoi brani originali – in inglese, napoletano, italiano e spagnolo – che attingono alle mille culture che incontra negli Stati Uniti e viaggiando per il mondo.

Letizia ha così attirato l’attenzione di stelle del jazz mondiale, come Chick Corea, Ron Carter, Lenny White e Gato Barbieri, solo per citare alcune delle sue collaborazioni, e i suoi due album sono stati candidati ai Grammy awards, ricevendo anche le lodi di Sting.

Il suo “sogno americano” parte proprio da Napoli e dalla sua tradizione, raccontato attraverso la musica e la storia personale di Letizia Gambi, vocalist e cantautrice jazz, che da quasi dieci anni vive negli Stati Uniti.

Una Napoletana a New York non è solo un recital di Letizia, ma anche il suo racconto umano segnato da una domanda che l’artista si pone da sempre: «avrò realizzato il mio sogno americano?». Una risposta che cercherà insieme al pubblico, accompagnata da una mega band di tutte donne con cui collabora da tempo e con cui ha all’attivo varî progetti: Elisabetta Serio al piano e direzione musicale, Giovanna Famulari al violoncello, Federica Michisanti al contrabbasso, Caterina Bianco al violino ed Elisabetta Saviano alla batteria.

Ospite speciale della serata Gianpaolo Gambi, showman, attore, conduttore tv e scrittore, volto amato del pomeriggio di Rai2, nonché fratello di Letizia.

Nicola Piovani in “Trio per Trianon. In quartetto” – sabato 20 aprile, ore 21

Nicola Piovani ritorna sul palco del Trianon Viviani, sabato 20 aprile, alle 21, con un concerto esclusivo: “Trio per Trianon. In quartetto”.

Il premio Oscar per la colonna sonora de La vita è bella, in questo spettacolo, traccia una sorta di racconto autobiografico, condividendo con il pubblico esperienze, ricordi ed emozioni di oltre quaranta anni di carriera all’insegna della musica («non ricordo un solo momento della mia vita in cui non ci sia stata lei» suole affermare).

Sulla scia di memorie e aneddoti, Piovani ripercorre alcuni grandi incontri che hanno segnato il suo percorso, da Federico Fellini, ricordato con affetto per le piccole manie e per la maestria di regista, ai Taviani a Vincenzo Cerami e Roberto Benigni, con episodi narrati con leggerezza e sincerità.

Sul palco con Piovani al pianoforte, Marina Cesari al sax, Marco Loddo al contrabbasso e Vittorino Naso alle percussioni.

I disegni sono di Milo Manara. Le luci di Danilo Facco, il suono di Simone Mammucari, per la direzione di palco di Mauro Banella.

La distribuzione per Musica per Roma è curata da Rosi Tranfaglia.

Marco Francini in “Mister Volare. Omaggio a Domenico Modugno” – domenica 21 aprile, ore 21

Marco Francini rende omaggio a Domenico Modugno con “Mister Volare”, domenica 21 aprile, alle 21.

A quasi settant’anni anni dalla pubblicazione di Nel blu dipinto di blu – la canzone italiana più celebre al mondo e più comunemente conosciuta come Volare – il “cantattore” partenopeo continua la sua ricerca nell’evoluzione del cantautorato italiano ripercorrendo la storia dell’indimenticabile artista di Polignano a Mare.

In questo spettacolo Francini accompagna lo spettatore in un nuovo, appassionante viaggio nei momenti-chiave della vita di Modugno, che ha saputo caratterizzare il panorama culturale dell’Italia del secondo Novecento nella musica, nel cinema e nel teatro. Un viaggio in cui la sua musica si alterna alle letture dei testi più significativi e densi di un uomo del sud che ha cambiato l’Italia, con le «intrusioni bizzarre» di Antonella Stefanucci.

Le canzoni, i testi, la poesia e le collaborazioni con grandi autori – da Franco Migliacci a Riccardo Pazzaglia da Pier Paolo Pasolini a Garinei & Giovannini – si fondono così in un ricchissimo racconto in musica e parole, dal quale emergono anche testi di Eduardo De Filippo, Vittorio De Sica, Bertolt Brecht, Fabrizio De Andrè e Luigi Pirandello.

Tra i brani in programma, che Francini interpreta accompagnato dalla sua orchestra, tutti i classici come Piove, nota anche come Ciao ciao bambina, Vecchio frack, Io, mammeta e tu, Resta cu ‘mme, La lontananza e – ovviamente – Nel blu dipinto di blu.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie