giovedì, Gennaio 20, 2022

Sanità. L’Ospedale di Boscotrecase diventa DEA di I° livello, la soddisfazione di Casillo e Carotenuto

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

Grande soddisfazione di Mario Casillo, capogruppo del Pd in Consiglio Regionale, e Pietro Carotenuto, sindaco del comune di Boscotrecase: “Siamo sulla strada giusta l’Ospedale di Boscotrecase deve diventare un punto di eccellenza regionale”.

Quell’arcobaleno che un po’ di mesi fa abbracciava l’Ospedale di Boscotrecase, non poteva che essere un messaggio beneaugurante che trova conferma nella decisione dell’Asl Napoli 3 Sud di classificare la struttura ospedaliera come DEA di I° livello. Con questa delibera mettiamo fine a quelle false notizie circolate in questi mesi che volevano la struttura ospedaliera in dismissione o prossima alla chiusura, anzi la decisione della Direzione dell’Asl di fatto equipara l’ospedale di Boscotrecase a quelli di Castellammare di Stabia e di Nola. Oggi raccogliamo i frutti di un lavoro silenzioso portato avanti in questi anni. Una decisione maturata anche alla luce delle potenzialità espresse dalla struttura durante la fase emergenziale covid” – dichiarano in una nota congiunta Mario Casillo, capogruppo del Pd in Consiglio Regionale, e Pietro Carotenuto, sindaco del comune di Boscotrecase.

La decisione è stata ratificata con delibera numero 890 pubblicata il 22 settembre dalla direzione generale dell’Asl con la quale si procede, tra l’altro, alla nuova classificazione del presidio ospedaliero e si procederà al potenziamento del pronto soccorso, che sarà riaperto, e dei servizi: “Siamo sulla strada giusta, con questa delibera si traccia chiaramente il futuro post pandemico della struttura ospedaliera che, come abbiamo sempre sostenuto e ripetuto in più occasioni, deve diventare un punto di eccellenza regionale” – concludono Casillo e Carotenuto.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie