Il Basilico, profumo e benessere nella Cucina Mediterranea

1030

Il basilico è un’erba aromatica molto diffusa in Italia. In alcuni Paesi, è noto come l’Erba di San Giuseppe.

Il Basilico è una pianta erbacea originaria dell’Asia poi diventata una spezia Mediterranea molto interessante non solo utilizzata per insaporire i nostri cibi  ma possiede anche proprietà medicinali. Il suo nome deriva dal greco Basilicòs che significa regale. Infatti sono tante le virtù preziose e benefiche per le quali il basilico già al tempo dei Romani era ritenuta una pianta magica e sacra.  Plinio inoltre era convinto che i semi del basilico fossero potenti afrodisiaci, proprietà attribuitagli anche dai contadini contemporanei che lo somministravano ad asini e cavalli nel periodo della monta. Il basilico è una erba aromatica, contiene biomolecole antiossidanti, sali minerali e vitamine fondamentali per il metabolismo che fanno bruciare le calorie e accumulare così meno grassi. Utilizzarle in cucina per condire permette una diminuzione anche del sale, quindi meno ritenzione idrica e meno gonfiore. Gli antichi Greci la consideravano una pianta sacra che veniva utilizzata per fare bevande e bagni rilassanti perché contiene olii aromatici, essenze con potere calmante del sistema nervoso e dell’apparato digerente. Le sue proprietà sono molto interessanti. Utilizzata per la digestione combatte il gonfiore dello stomaco con infusi di foglie fresche fatte riposare per alcuni minuti in acqua bollente da bere durante il giorno. Mangiato fresco, invece, agisce velocemente a livello della mucosa gastrica, ottimo per calmare la nausea dopo aver mangiato troppo o in caso di colite. Il suo bellissimo colore verde è dovuto alla Clorofilla ottimo Antiossidante della serie i Flavonoidi, utili per combattere i radicali liberi e ritardare l’invecchiamento delle cellule del nostro organismo. Protegge tutti gli organi del nostro corpo e anticamente veniva utilizzato per ringiovanire il funzionamento del cervello. Per la pelle arrossata o irritazioni è un vero toccasana ma solo con foglie fresche. L’estratto vegetale di Basilico esplica potere antisettico anche a livello urogenitale. Alcune persone con il pollice verde riescono a coccolare le proprie piante di basilico anche in inverno, basta custodirle in veranda in modo che siano protette dal freddo con la giusta illuminazione del sole. Bisogna tagliare a punta della pianta periodicamente per eliminare i fiorellini, in questo modo durerà di più, per tutto l’anno per arricchire i nostri piatti di profumo e benessere.

Consiglio a Tavola. Gli spaghetti al basilico sono un primo piatto fresco e leggero ricco di benessere che siano tiepidi che freddi, hanno un gusto veramente speciale. Preparazione: per la realizzazione del condimento occorre un mortaio io pietra, le foglie di basilico ben lavate ed asciugate. Si aggiunge un pizzichino di sale iodato, olio extravergine d’oliva a filo, pinoli e si lavora   fino ad otterrete una crema fluida. E’ da evitare il frullatore elettrico con le lame di acciaio inox, in quanto si surriscaldano e alterare il gusto del basilico, Inoltre il colore rimane vivo e naturale senza subire ossidazione. A questo punto, assaggiare e aggiungere alcune scaglie di parmigiano.

 Dott.ssa  Patrizia Zinno