martedì, Agosto 9, 2022

Salerno, presunte tangenti in cambio di appalti: arrestato il consigliere regionale Savastano

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Cronaca di Salerno: il consigliere regionale Nino Savastano figura tra le dieci persone arrestate dalla Squadra Mobile nell’ambito di un’inchiesta su alcuni appalti. Tra gli indagati anche il sindaco Enzo Napoli.

Nino Savastano, consigliere regionale della Campania (gruppo Campania Libera), figura tra le dieci persone arrestate a Salerno nell’ambito di un’inchiesta della Procura della Repubblica per tangenti e appalti. Savastano, in passato assessore alle Politiche sociali del Comune di Salerno, è agli arresti domiciliari.

Oltre alle dieci le ordinanze di custodia cautelare disposte dal gip, nell’inchiesta figurano 29 persone, indagate, a vario titolo, per turbata libertà degli incanti, induzione indebita, associazione per delinquere e un caso di corruzione elettorale.

La gestione degli affidamenti per la manutenzione del patrimonio comunale e delle relative proroghe da parte del Comune di Salerno in favore delle cooperative di tipo B è caratterizzata da rilevanti profili di illiceità penale, con gravi ricadute in termini di gestione del denaro pubblico, violazioni del principio di libera concorrenza tra operatori economici e possibili inquinamenti nelle consultazioni elettorali”: è uno dei passaggi chiave dell’ordinanza emessa dal gip di Salerno, Gerardina Romaniello.

Tra gli arrestati anche il presidente di una cooperativa sociale, Fiorenzo Zoccola, e il dirigente del settore Ambiente del Comune di Salerno, Luca Caselli. Nei confronti degli imprenditori di fatto titolari delle cooperative è stato invece disposto il divieto di dimora nel comune di Salerno.

Tra gli indagati, c’è anche il sindaco di Salerno Enzo Napoli, appena riconfermato per il secondo mandato: “Esprimiamo piena fiducia nell’azione della magistratura -dichiara in una nota il primo cittadino di Salerno – e attendiamo sereni gli esiti dell’inchiesta che ci auguriamo facciano rapidamente piena luce sui fatti contestati”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie