Eboli, ordinanza anti prostitute: multe anche per i clienti

477
Acerra: Arrestati due pregiudicati per rapine a prostitute

Eboli: l’ordinanza riguardante la strada statale 175 (litoranea) prevede sanzioni fino a 500 euro sia per le prostitute che per i clienti.

È scattata la ordinanza anti prostituzione ad Eboli, firmata dal sindaco Massimo Cariello. Il provvedimento riguarda la strada provinciale 175 (conosciuta anche come litoranea) ed ha validità di sei mesi. L’ordinanza è volta a punire sia le prostitute che i clienti, con multe fino a 500 euro.

In due giorni sono già stati sanzionati tre clienti, che a bordo delle loro auto hanno contattato le prostitute lungo la strada provinciale 175, nella zona di Campolongo. La sanzione pecuniaria per ognuno di loro è di 500 euro.

L’obiettivo dell’amministrazione è quello di “colpire” i clienti delle prostitute per far scemare il fenomeno della prostituzione sul litorale ebolitano. Da quattro anni il primo cittadino ebolitano emette specifiche ordinanze anti prostituzione: “Le normative nazionali contro la prostituzione sono blande – ha dichiarato a “Il Mattino” il sindaco Massimo CarielloEboli, ordinanza anti prostitute: multe anche per i clienti Pur intensificando i controlli anti prostituzione con le forze dell’ordine e la polizia municipale che hanno sempre portato ad ottimi risultati con la denuncia delle prostitute e al loro allontanamento, poi ce le siamo ritrovate dopo pochi giorni nuovamente in litoranea. Ho deciso quindi di emettere l’ordinanza per far scemare i clienti: non essendoci più clienti le prostitute si allontaneranno dal nostro litorale”.

Il sindaco ha inoltre sottolineato che una pattuglia della polizia municipale sarà fissa in litoranea, in modo tale da poter multare chi non rispetta l’ordinanza.