7 morti sospette in clinica, aperta inchiesta: 5 medici indagati

691
Medici, il 9 novembre tutti in sciopero

Cronaca di Salerno: riesumate le salme di sette persone morte dopo interventi chirurgici in clinica.

La Procura di Salerno ha aperto una delicata inchiesta su possibili casi di malasanità all’interno di una clinica cittadina: 5 medici indagati e 7 esumazioni di cadaveri.

L’inchiesta è focalizzata su una serie di decessi che si sono registrati tutti nella stessa struttura sanitaria della città. I sostituti procuratori Elena Cosentino e Claudia D’Alitto, titolari del fascicolo nel quale si ipotizza l’accusa di omicidio colposo, hanno conferito l’incarico a due medici legali siciliani che, entro 60 giorni, dovranno giungere alle conclusioni ed accertare le cause di quelle morti.

I decessi al centro dell’attenzione sono sopraggiunti in seguito ad interventi chirurgici anche banali, dietro i quali spunta un’ipotesi agghiacciante che getta ombre sulle condizioni igienico-sanitarie della sala operatoria della clinica.

Come riporta “Il Mattino”, è infatti questa una delle piste battute dagli inquirenti che non escludono, però, eventuali errori medici nell’esecuzione degli interventi, dopo i quali sono sopraggiunte le complicanze fatali.