23-11-20 | 17:50

Pasti al costo di 1 euro. Iniziativa dell’associazione L’ Abbraccio onlus

Home Sociale Pasti al costo di 1 euro. Iniziativa dell'associazione L' Abbraccio onlus
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus a Caserta, buone notizie: sono in netto aumento i guariti

Coronavirus a Caserta: in aumento il numero di guariti dal Covid 19 (una ventina negli ultimi giorni). Buone notizie sull’emergenza Coronavirus nel Casertano, dove sono...

Ultime Notizie: Bacoli, è polemica sui rifiuti trasferiti in area di sosta

Ultime Notizie Fa discutere a Bacoli la procedura di trasferimento dei rifiuti eseguita in città, in un'area di sosta pubblica. L’attivista Nestore Antonio Sabatano, presidente...
5a9fa1d6595dda5678b20c716ed74260?s=120&d=mm&r=g
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

Un ristorante sociale a Salerno, per i nuovi poveri della crisi economica. Famiglie in difficoltà, persone rimaste senza lavoro, padri separati possono mangiare al costo di 1 euro, ma solo per tre mesi. Perché aiutare non significa fare assistenzialismo.

di Maria Sordino – A Salerno, in Via Fresa 1, in zona San Leonardo, c’è un ristorante speciale: si chiama Elpis. I tavoli e le sedie sono in legno e ferro, hanno un design moderno e sulle pareti colorate di grigio e arancio una frase filosofica fa compagnia agli avventori: “Questo sono io, e queste sono tre persone, a cui darò il mio aiuto, ma deve essere qualcosa di importante, una cosa che non possono fare da sole, perciò io la faccio per loro e loro la fanno per altre 3 persone” (dal film “Un sogno per domani”). Elpis è un ristorante speciale, perché lì il pasto ha il costo simbolico di 1 euro.

elpis ristorante socialeNato nei locali di un’ex scuola elementare messa a disposizione dal Comune di Salerno, è stato inaugurato il 20 luglio scorso alla presenza di Giuliano Poletti, ministro del Lavoro e del Welfare. L’iniziativa è dell’associazione L’Abbraccio onlus, un’organizzazione di volontariato fondata a Salerno nel 2005. Impegnata a realizzare progetti ispirati al principio “Tu solo puoi farlo, ma non da solo”, modella percorsi di crescita personali adeguati ai bisogni e alle risorse di chi si rivolge a loro. Con questo animo, l’Abbraccio-onlus, anche attraverso forme di collaborazione con altri enti, pubblici o privati, progetta e realizza quotidianamente attività volte alla socializzazione, all’inclusione sociale e alla promozione del benessere.

A collaborare al progetto del ristorante sociale Elpis ci sono le aziende della zona che forniscono gratuitamente i prodotti alimentari e, dietro i fornelli, tantissimi volontari e anche gli allievi dell’istituto alberghiero Santa Caterina da Siena-Amendola e dell’Istituto Enzo Ferrari di Battipaglia, impegnati nell’alternanza scuola-lavoro. Un circuito virtuoso di operosità e buona volontà.

Ai tavoli, ogni giorno, si siedono in media circa trenta persone. C’è chi ha perso il lavoro, la famiglia con bambini piccoli, il pensionato che non arriva alla fine del mese, padri separati, che possono usufruire anche del “pasto sospeso”, così come accade col “caffè sospeso” di Napoli, che permette di coprire il costo di uno o più pasti.

Elpis, figura mitologia greca che personificava lo spirito della speranza, è aperto tutti i giorni dalle 12,30 alle 15,30. L’accesso avviene su indicazione delle associazioni del terzo settore, delle istituzioni, delle parrocchie. Tramite lo sportello di ascolto viene messa a disposizione delle persone in difficoltà una tessera individuale, che consente di avere un pasto al costo di 1 euro per un periodo di 3 mesi. Per i minori fino a 16 anni invece il pranzo è gratuito.

Il ristorante non è e non vuole essere una mensa per poveri. L’obiettivo che si propone è lontano dal fare assistenzialismo: l’intento è invece quello di accompagnare le persone in fase di bisogno per un periodo definito, una prima accoglienza della durata di tre mesi: per tendere la mano, dare un aiuto per ricominciare, senza offrire un sussidio permanente, perché ognuno deve fare la propria parte per uscire dallo stato di bisogno, senza arrendersi alle circostanze avverse della vita.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Coronavirus in Campania, i dati del 22 novembre: 2.158 nuovi positivi e 2.091 guariti

Coronavirus in Campania: il bollettino di ieri 22 novembre dell'unità di Crisi regionale riporta 2.158 nuovi positivi su 15.739 tamponi effettuati. In netta crescita...

Covid 19, in arrivo bonus spesa col Decreto Ristori ter: i requisiti per chiederlo

Bonus spesa Covid 19: il Decreto Ristori ter reintroduce il contributo erogato dai Comuni come sostegno ai cittadini. Ecco i requisiti per chiederlo. Tra le...

Poste Italiane: le date del pagamento delle pensioni di dicembre e della Tredicesima

Pensioni: Poste Italiane ha previsto un pagamento scaglionato anche per le pensioni di dicembre. Ecco le date da sapere. Proseguirà anche per il mese di...

Violenza sulle donne: la Camera di Commercio di Napoli si colora di rosso

Giornata mondiale contro la violenza sulle donne: la Camera di Commercio di Napoli si illuminerà di rosso per una settimana. La Camera di Commercio di...

Dramma a Torre del Greco, uccide la madre con un cacciavite: arrestato un 33enne

Torre del Greco: la Polizia ha arrestato un 33enne con problemi psichiatrici per l’omicidio della madre. Terribile tragedia a Torre del Greco, dove una donna...