Governo, oggi ultimo giro di consultazioni: incarico a Casellati?

491
Governo, oggi ultimo giro di consultazioni: incarico a Casellati?

Mattarella vuole concludere oggi l’iter per la formazione del nuovo Governo: possibile l’ipotesi di un incarico affidato alla presidente del Senato.

Oggi è l’ultimo giorno di consultazioni per la formazione del nuovo Governo. Il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, vuole concludere un percorso durato più di due mesi, tra consultazioni andate a vuoto e litigi tra i partiti. Ad aprire gli incontri sarà il Movimento 5 Stelle, poi tutti gli altri, fino ai presidenti delle due Camere, Roberto Fico e Maria Elisabetta Alberti Casellati (ore 18). Di fronte a un nuovo e tutt’altro che impossibile nulla di fatto per avere una maggioranza, quest’ultima potrebbe essere la soluzione a sorpresa del Presidente della Repubblica. Una soluzione che avrebbe il si di Forza Italia e forse anche del Pd, ma non certamente di M5S e Lega, vincitori “senza maggioranza” della ultime elezioni.

Governo, Di Maio a Salvini: “Scegliamo nome premier insieme”

A In mezz’ora in più, Luigi Di Maio, ribadendo il no al Governo tecnico o del Presidente, tende di nuovo la mano a Matteo Salvini:Nuovo governo, cosa deciderà Sergio Mattarella?Se il punto è realizzare delle cose per gli italiani e l’ostacolo è Di Maio premier, allora a Salvini dico “scegliamo insieme un premier”, a patto che questo Governo politico 5Stelle-Lega realizzi fatti come l’abolizione della Legge Fornero, il reddito di cittadinanza e una legge contro la corruzione”. Se così non dovesse essere, “non abbiamo problemi a tornare al voto”.

Governo, centrodestra spaccato sull’apertura di Di Maio

La situazione è, tanto per cambiare, ancora difficile ed intricata.Governo, Salvini chiude a Di Maio: “Non passo con un’altra squadra” Non è infatti un caso che il centrodestra si presenterà da Mattarella con tre delegazioni diverse, dopo l’ennesima apertura di Matteo Salvini a un Governo con i pentastellati. E gli ultimi incontri della coalizione confermano le diversità di vedute: la Lega ha infatti apprezzato le parole di Di Maio, ribadendo il no a governi del Presidente, mentre Silvio Berlusconi è totalmente contrario a qualsiasi dialogo con i pentastellati. Lo stesso ex premier potrebbe essere invece favorevole a un incarico a Casellati, mettendo come comunque come priorità un governo di centrodestra.

Martina (Pd): “Si a Governo del Presidente”

Il Partito Democratico è invece pronto a supportare un Governo del Presidente (e forse anche Casellati), che sia “un Esecutivo con un mandato preciso, non di Legislatura, che deve rilanciare l’Eurozona, affrontare il blocco dell’aumento dell’Iva, la Legge di stabilità e prima ancora il Def”, come sottolineato al Corriere della sera da Maurizio Martina.

L’ultima parola spetterà comunque a Mattarella, che in serata dovrebbe finalmente trarre conclusioni certe dopo una stallo durato davvero troppo tempo. Uno stallo che comunque potrebbe portare non solo a un incarico a Casellati ma, in ultima battuta, anche a nuove elezioni.

Adv