25-11-20 | 13:56

Pmi e Digital Transformation: smart worker italiani sono diventati più di 8 milioni

Home Economia Pmi e Digital Transformation: smart worker italiani sono diventati più di 8 milioni
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus a Caserta, buone notizie: sono in netto aumento i guariti

Coronavirus a Caserta: in aumento il numero di guariti dal Covid 19 (una ventina negli ultimi giorni). Buone notizie sull’emergenza Coronavirus nel Casertano, dove sono...

Ultime Notizie: Bacoli, è polemica sui rifiuti trasferiti in area di sosta

Ultime Notizie Fa discutere a Bacoli la procedura di trasferimento dei rifiuti eseguita in città, in un'area di sosta pubblica. L’attivista Nestore Antonio Sabatano, presidente...

“Pmi e Digital Transformation. Il Digital Marketing”, webinar promosso da Campania Digital Innovation Hub in programma venerdì 17 luglio.

A gennaio 2020, come riportato dai più importanti centri studi e di ricerca, gli smart worker in Italia erano poco meno di 600 mila. Nel giro di pochi giorni, post emergenza coronavirus, gli smart worker italiani sono diventati più di 8 milioni. La tecnologia dunque esiste, le persone sono state più o meno reattive all’impiego di tecnologie di collaborazione a distanza.

La svolta epocale sarà approfondita nel corso di “Pmi e Digital Transformation. Il Digital Marketing”webinar promosso da Campania Digital Innovation Hub in programma venerdì 17 luglio dalle ore 11.00 alle ore 12.30. 

Il digitale nel post-Covid è molto importante per trasformare le piccole e medie imprese e per abilitarle a lavorare smart, a produrre smart e a vendere smart.

La digitalizzazione è al primo posto tra le priorità delle aziende italiane. La tecnologia attuale permette l’utilizzo di IoT, Cloud, IA e Big Data che, grazie alla rete 5G, abilitano ogni settore industriale a una produzione sempre più intelligente.

La vendita on line e l’e-commerce sono un “must”. Qualsiasi impresa, ogni business, grande o piccolo, ha necessità di abilitare una serie di strumenti che rendano possibile in qualsiasi momento la vendita di beni e servizi a distanza. Non basta più solo avere una vetrina, occorre (ri)pensare al negozio. Oggi questo significa competere e fare impresa nell’era post-Covid.

Il tema, dopo i saluti del Presidente di Campania Dih, Luigi Nicolais, della Presidente del Gruppo Piccola Industria di Unione Industriali Napoli, Anna Del Sorbo, del Presidente della Sezione Ict di Unione Industriali Napoli, Francesco D’Angelo, sarà oggetto dell’intervento di Francesco Pagliari, Responsabile Marketing Pmi di Tim Spa.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Nuovo Dpcm e regole per Natale: a tavola solo gli affetti più stretti

Allo studio le misure per il nuovo Dpcm che dovrebbe avere validità dopo il 3 dicembre, allo scadere di quello attuale, in vista del...

Covid, ecco il piano vaccini per la Campania: si parte con 170mila persone

Il piano vaccini per la Campania prevede che i primi vadano anzitutto a 120.000 operatori coinvolti nella sanità regionale in tutte le sue sfaccettature. "Nella...

Scuole dell’infanzia e prime elementari in Campania: restano chiuse anche ad Avellino

Avellino: il sindaco Gianluca Festa ha disposto il proseguimento della didattica a distanza per asili e prime elementari fino al 28 novembre. Attraverso l’ultima ordinanza...

Napoli, iniziative contro la violenza sulle donne: il Maschio Angioino si illumina di rosso

Comune di Napoli: tante iniziative volute dall’assessorato alle Peri opportunità in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza sulle donne del 25 novembre. In...

Napoli, il vicesindaco Panini: “Al via atti preliminari per 1000 assunzioni da dicembre 2020”

Comune di Napoli; il vicesindaco Enrico Panini rende noto che sono stati approvati gli atti preliminari per oltre 1000 assunzioni a partire dal dicembre...