Salerno, Paestum: 20enne costretta a prostituirsi in casa a luci rosse

566
Salerno, Paestum: 20enne costretta a prostituirsi in casa a luci rosse

Cronaca di Salerno: scoperto a Capaccio Paestum un giro di prostituzione che si svolgeva all’interno di un appartamento (tre le denunce).

Gli agenti della polizia municipale di Capaccio Paestum hanno scoperto un giro di prostituzione che si svolgeva all’interno di un appartamento. Tre le persone denunciate: si tratta di padre e figlio, di quaranta e venti anni, e della fidanzata di quest’ultimo, anche lei ventenne, tutti di nazionalità romena. Al termine delle indagini, i tre sono stati denunciati per induzione e favoreggiamento della prostituzione. Durante l’attività investigativa, è emerso che queste persone avevano indotto a prostituirsi un’altra ventenne romena, che era stata contattata e reclutata tramite internet e poi fatta trasferire nella Città dei Templi. E che anche la giovane promotrice del giro di prostituzione, a sua volta, svolgeva la medesima attività. A richiamare l’attenzione degli agenti, facendo poi scattare le indagini, l’insolito via vai quotidiano di uomini nell’appartamento, che durava già da un po’ di tempo: si trattava di clienti provenienti da tutta la provincia di Salerno.

Controlli costanti su tutto il territorio

Nel corso dell’indagine, all’interno dell’appartamento in cui avveniva l’attività illecita è stata rinvenuta anche una cospicua somma di denaro.Aver portato nelle casse comunali 30mila euro non basta: a casa le vigilesse da record L’appartamento è poi stato posto sotto sequestro. Il giro di prostituzione è stato sgominato anche grazie alla preziosa collaborazione dei carabinieri di Capaccio Scalo e della polizia municipale di Milano. L’operazione rientra nell’ambito dell’intensa attività di controllo su tutto il territorio comunale da parte della Polizia Locale, così come fortemente voluto dall’Amministrazione guidata dal Sindaco Franco Palumbo, che ha messo la sicurezza tra le priorità da garantire a tutti i cittadini di Capaccio Paestum. Non a caso, proprio nei giorni scorsi, è partita anche la campagna di ascolto “Città Sicura”, al fine di ascoltare i cittadini su questa tematica ed esporre le progettualità legate alla sicurezza che l’Amministrazione comunale sta mettendo in campo.