Città europea del vino, polemiche sull’apertura a Napoli: “Meglio nel Sannio”

476
Città europea del vino, polemiche sull’apertura a Napoli: “Meglio nel Sannio”

Città europea del vino 2019: polemiche da parte di Confcommercio Benevento sulla scelta della città di Napoli come sede dell’inaugurazione.

Sabato 16 febbraio si terrà a Napoli la cerimonia d’apertura de La città europea del vino 2019, per cui cinque realtà territoriali sannite hanno fatto rete per raggiungere quest’importante obiettivo: Castelvenere, Guardia Sanframondi, Sant’Agata dei Goti, Solopaca e Torrecuso.

La scelta di Napoli per l’inaugurazione non è però piaciuta al presidente di Confcommercio Benevento, Nicola Romano, che polemizza con le istituzioni e col comitato promotore della Sannio Falanghina European Wine City 2019: “Anche Recevin (rete europea che ha assegnato al Sannio tale riconoscimento, la quale aggrega circa 800 Città del Vino in rappresentanza di 11 Stati europei, ndr) si starà interrogando sul perché di tale delocalizzazione che impedisce la promozione dei nostri territori. Dovrebbe essere un momento imbarazzante – ha dichiarato Romano a “Il Mattino”- anche e soprattutto per il consorzio di tutela vini del Sannio, per la Camera di Commercio e per Università del Sannio, che inaspettatamente vedono sfuggirsi dalle mani l’importante evento nonostante gli ingenti contributi elargiti.Città europea del vino, polemiche sull’apertura a Napoli: “Meglio nel Sannio” È come se l’inaugurazione di Matera 2019 fosse stata fatta a Roma o a Milano. I politici e gli amministratori provinciali continuano a dimostrare poca attenzione nei confronti dei loro territori. Tutto l’indotto vitivinicolo sannita, e non solo, continua a credere nel rilancio dell’agricoltura attraverso i suoi vini che trovano il favore dei mercati internazionali e sarà solo l’ennesimo fallimento non saper gestire appropriatamente tale opportunità quale fattore di sviluppo economico e turistico”.

Di fronte a tali parole, non si è fatta attendere la replica del comitato promotore, attraverso il sindaco di Guardia Sanframondi, Floriano Panza: “Come spesso accade in queste occasioni registriamo uno spiccato protagonismo da parte di talune personalità – ha dichiarato Panza -.Città europea del vino, polemiche sull’apertura a Napoli: “Meglio nel Sannio” La decisione di Napoli appare sin troppo logica nella sua linearità, fortemente voluta dai 5 comuni capofila insieme alla camera di commercio di Benevento presieduta da Antonio Campese e dal consigliere regionale Mino Mortaruolo, delegato dal presidente Vincenzo De Luca. La cerimonia di apertura si terrà nella capitale del mezzogiorno d’Italia e sarà una vetrina unica per tutta la manifestazione nonché per i nostri territori”.