lunedì, Gennaio 17, 2022

A Natale la frittura di pesce napoletana. La ricetta della ‘Paranza’

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

La frittura di pesce a Natale non può mancare sulla tavola dei napoletani la tradizionale ‘paranza’. Ecco la ricetta.

Ecco la ricetta della tradizionale frittura di pesce napoletana, preparata con gamberetti, calamari, alici e triglie, è un piatto unico di mare apprezzato da grandi e piccini. Il pesce, che deve essere ben asciutto e infarinato con farina di semola di grano duro, dopo la frittura risulterà  croccante e dorato esternamente e morbido all’interno. Abbiamo accompagnato questo fritto di pesce con un misto di verdure ridotte in listarelle e fritte!

Fritto misto di pescato fresco

Ingredienti: Gamberi 500 g Calamari già puliti 500 g Triglie 300 g Alici 300 g Semola q.b. Sale fino q.b. Zucchine 2 Carote 1 Melanzane 1

PER FRIGGERE: Olio di semi q.b.

Come preparare il Fritto misto di pesce

Per preparare il fritto misto iniziate pulendo pesce e verdure: lavate le carote, pelatele, eliminate le estremità e con una mandolina tagliatele a fette oblique piuttosto lunghe (1) (o se preferite a bastoncino). Lavate le zucchine, privatele delle estremità e tagliatele a bastoncini eliminando quelli interni interamente bianchi (2). Pulite le melanzane, eliminate la parte interna e tagliatele a spicchi (3). Ponete tutte le verdure tra due strofinacci da cucina per asciugarle bene. Sciacquate bene i gamberetti e i pesciolini e asciugateli con della carta assorbente, se i calamari che avete acquistato non sono puliti potete procedere alla pulizia seguendo le indicazioni della nostra Scuola di Cucina (clicca qui!). Mettete da parte i tentacoli e riducete le sacche ad anelli con un coltello affilato.

Frittura di pesce

Scaldate l’olio che dovrà raggiungere la temperatura di 175°C gradi in una pentola molto capiente (oppure utilizzate una friggitrice) e passate le verdure e il pesce (tutto separatamente) in una ciotola contenente la farina di semola (4-5), eliminando con un setaccio gli eccessi di farina. Friggete il pesce e le verdure separatamente, facendo attenzione che l’olio non si abbassi o non si alzi eccessivamente di temperatura, non dovrete mai immergere troppo pesce alla volta nell’olio caldo, altrimenti si abbasserà la temperatura dell’olio.

Quando verdure e pesce saranno ben dorati (per i gamberetti e i pesciolini ci vorranno circa 2 minuti, 3 minuti invece per verdure e totani), scolateli per bene con una schiumarola e poi posateli su un foglio di carta assorbente affinchè perdano l’olio in eccesso (6). Ricordate di salare il fritto misto subito dopo la cottura (mai prima di friggere), altrimenti perderà di croccantezza! Servite il fritto misto di pesce con del limone o accompagnandolo con della maionese fatta in casa!

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie