sabato, Ottobre 16, 2021

Napoli, Di Mauro (Ospedale dei Colli): “Monaldi secondo in Italia per trapianti di cuore”

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

L’Ospedale del Colli non si è mai fermato. La cardiochirurgia del Monaldi è la seconda struttura in Italia per numero di trapianti di cuore effettuati”.

Si tratta di un intervento straordinario. La bimba a 4 mesi ha dovuto subire l’impianto di un cuore artificiale e poi è arrivato quello compatibile. Questo mette in risalto, anche in pandemia, una struttura come la cardiochirurgia del Monaldi che non si è mai fermata. Siamo la seconda struttura in Italia per numero di trapianti di cuore effettuati”. Lo ha detto il Direttore Generale dell’Azienda ospedaliera dei Colli Maurizio Di Mauro intervenendo nella trasmissione su Radio Crc Targato Italia.

Poi ha aggiunto: “Continuo a ribadire che gli operatori sanitari da due anni sono sempre gli stessi. La pressione si è abbassata e gestiamo i pazienti con più tranquillità. A 15 giorni dall’apertura delle scuole la situazione è tranquilla ma bisogna stare ulteriormente attenti per avere la massima sicurezza: dobbiamo invitare le persone a vaccinarsi. Il programma regionale prevede 2 milioni di vaccinati entro fine ottobre e ci darebbe sicurezza perché il vaccino dà un’immunità importante”.

Sulle conseguenze fisiche per chi ha contratto il Covid il Direttore ha sottolineato: “C’è uno strascico importante. Molte persone continuano ad avere problemi respiratori e noi nel post Covid monitoriamo questi pazienti per dare loro la sicurezza di un posto dove recarsi. Combattiamo contro qualcosa che non è ancora molto conosciuto e siamo attenti a verificare il post Covid, la vita cambia perché si vive nella paura. Sono pazienti che vanno seguiti e lo facciamo con un ambulatorio ad hoc”.

Infine Di Mauro ha concluso: “Dobbiamo puntare sulla responsabilità dei singoli e si tende a ripartire perché l’economia è un fattore importante. Sono abbastanza preoccupato da medico e infettivologo ma capisco che le riaperture sono legittime: si punta sulle vaccinazioni e sulle precauzioni necessarie. I mezzi ci sono e tocca a noi riappropriarci della nostra vita”. 

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie