Ottava meraviglia: il Napoli vince all’Olimpico 1-0 contro la Roma

1167

Gol di Insigne. Successo azzurro all’Olimpico, ottava vittoria consecutiva in campionato. Il Napoli vola in classifica.

di Gianmarco Giugliano – Nella giornata delle grandi sfide, il Napoli gioca, soffre e vince contro una diretta concorrente con un gol di Insigne al 20’. Sarri schiera la formazione che gli da maggiore affidabilità. Nella Roma fuori Strootman per infortunio, a centrocampo ci sono De Rossi, Pellegrini e Naingolaan. In avanti Dzeko con Florenzi e Perotti. Partita bellissima sul piano tattico sin  dai primi istanti: le due squadre si studiano e si rispettano ma è subito il Napoli che con la sua manovra caratterizzata dal palleggio, impone una supremazia territoriale. Palleggio stretto, pressing asfissiante con raddoppi sul portatore di palla avversario. Le occasioni nel primo tempo sono tutte per gli azzurri: al 10’, al 12’ ed al 18’ ci prova Mertens prima del gol di Insigne al 20’. Mertens lancia in diagonale Insigne che viene anticipato ma è favorito dal rimpallo su De Rossi; il magnifico stoppa il pallone e infila il pallone sul primo palo. Vantaggio meritatissimo.

La Roma nel primo tempo non farà neppure un tiro in porta. Possesso palla dopo 45’ a vantaggio del Napoli con il 59.4%. Nella ripresa non cambia il canovaccio: fino al 65’ è il Napoli ad andare vicino al raddoppio. Mertens sfrutta l’infortunio di Manolas ma fallisce, solo davanti ad Allison, tirando a lato. Al 72’ il primo tiro della Roma verso la porta di uno strepitoso Reina che devia la conclusione di testa di Fazio sul palo. Cresce l’intensità della Roma soprattutto sulle fasce dove Perotti ed il neo entrato Under creano problemi con cross e susseguenti calci d’angolo.

Sarri corre ai ripari inserendo forze fresche nel tentativo di arginare la vivacità dei giallorossi, spinti, però, più dalla foga di ribaltare il risultato che non da un gioco articolato e penetrante. Fuori Hamsik per Zielinsky, Jorginho per Diawara e Callejon per Rog. Perotti crea scompiglio sulla fascia sinistra e preoccupa in più di una occasione col suo dribbling e la sua velocità. All’84’ Dzeko, su azione di calcio d’angolo colpisce la parte alta della traversa. Al 95’ ultimi brivido: Under colpisce al volo ma Reina è ben posizionato e para a terra. Vittoria importantissima per il Napoli soprattutto dopo la sconfitta della Juve in casa contro la Lazio ed i dati, ancora una volta e nonostante le difficoltà della partita, dimostrano il dominio e certificano la vittoria: 55% di possesso palla; 6 tiri a 2 in porta.

Ottava vittoria consecutiva in una ascesa che non sembra vivere appannamenti. Da considerare anche il fatto che su otto partite, il Napoli ne ha giocate ben cinque in trasferta. Koulibaly monumentale sia in fase difensiva che in fase di appoggio. Bene Allan e Jorginho che non solo evita la marcatura di Naingolaan ma ha giocato con intensità e lucidità. Sottolineo anche la prestazione di Callejon che ha bloccato Kolarov ed ha dato il solito contributo in fase di palleggio. Ora il Napoli è atteso da altre due sfide interessantissime: a Manchester contro il City di Guardiola e sabato contro l’Inter al San Paolo.

(foto di sscnapoli)