Formula 1, Raikkonen vince GP USA: festa rimandata per Hamilton

558
Formula 1, Raikkonen vince GP USA: festa rimandata per Hamilton

Sky f1: Kimi Raikkonen vince il GP di Austin (trasmesso dall’emittente satellitare) rimandando la festa di Lewis Hamilton (terzo davanti a Vettel).

Bella vittoria di Kimi Raikkonen su Ferrari al Gran Premio degli Usa. Il finlandese (che non vinceva da ben 113 gare) ha dunque trionfato sul circuito di Austin, rimandando la festa di Lewis Hamilton. Il pilota della Mercedes, ormai sicuro del quinto titolo mondiale, è infatti arrivato terzo davanti all’altro ferrarista Sebastian Vettel. Secondo posto invece per Max Verstappen su Red Bull (autore di una straordinaria rimonta dal 18mo posto).Formula 1, Raikkonen vince GP USA: festa rimandata per Hamilton Una vittoria, quella di Raikkonen (che con la Ferrari vinse l’ultimo titolo della “Rossa” nel 2007), costruita da un grande spunto alla partenza, che gli ha permesso di superare lo stesso Hamilton (mentre Vettel si è scontrato con la Red Bull di Daniel Ricciardo ed è dovuto ripartire dalla 13ma posizione, ottenendo il quarto posto grazie al sorpasso nel finale sull’altra Mercedes di Bottas).

Come detto, la festa per il pilota inglese è solo rimandata, visti i 70 punti di vantaggio su Vettel a tre gare dalla fine.

GP Usa, Vettel deluso: “Non credo che il contatto con Ricciardo sia colpa mia”

Grande gioia per Kimi Raikkonen, che si è tolto una bella soddisfazione pur sapendo che a fine stagione lascerà Maranello: “Abbiamo vinto tutti insieme. È stato un gran weekend e la macchina è andata piuttosto bene. Ho fatto una buona partenza, poi ho spinto al massimo”. Molto sportivo Lewis Hamilton: “Congratulazioni a Kimi, ha fatto una grande gara”.Formula 1, Raikkonen vince GP USA: festa rimandata per Hamilton Ennesimi rimpianti per Sebastian Vettel: “Sono deluso per la gara e per aver deluso il mio team. Non sono sicuro invece che l’incidente con Ricciardo sia colpa mia: ci siamo trovati fianco a fianco e volevo metterlo sotto pressione nella curva successiva. Credo non mi abbia visto e ci siamo toccati”.