Calcio Napoli, poker all’Inter con gioco, intensità e tecnica. Azzurri belli e spietati

180
Vendicata l’assurda partita d’andata: Zielinsky, Mertens e doppio Ruiz costringono l’Inter a sudarsi la Champions

Il Calcio Napoli vendica l’assurda partita d’andata: Zielinsky, Mertens e doppio Ruiz costringono l’Inter a sudarsi la Champions.

C’era da vendicare la ingiusta sconfitta dell’andata con l’assurda espulsione di Koulibaly, c’erano da inseguire gli ottanta punti come obiettivo nonostante una stagione che non ha mai visto in pericolo il secondo posto. Ebbene il Calcio Napoli non fallisce e gioca una partita sontuosa ridicolizzando un’Inter che prima del campionato era data avanti agli azzurri in tutti i sondaggi.

Ancelotti schiera: Karnezis in porta, Koulibaly ed Albiol centrali con Malcuit e Ghoulam sulle fasce. Zielinsky e Allan centrali con Callejon e Fabian Ruiz sulle fasce. Milik e Mertens in avanti.

Sulle fasce, quindi Ancelotti sceglie le frecce ed a centrocampo Zielinsky centrale e Fabian sulla sinistra.

Da subito le scelte sembrano premiare il tecnico ma è soprattutto la grinta e l’applicazione che fanno capire all’Inter che non sarà una passeggiata prendere punti al San Paolo: il pressing alto mette in difficoltà i neroazzurri che nonostante una buona tecnica mostrano enormi limiti caratteriali.

Prima del gol del vantaggio, ci tentano Mertens e Milik.

Al 15’ il vantaggio del Calcio Napoli con un siluro di Zielinsky.

Vendicata l’assurda partita d’andata: Zielinsky, Mertens e doppio Ruiz costringono l’Inter a sudarsi la Champions

Asamoah sbaglia il passaggio servendo Ruiz. Pronto il passaggio a Zielinsky che scaglia una saetta all’incrocio dei pali. Bellissimo gol e vantaggio azzurro 1-0.

Tutto il primo tempo è un monologo azzurro per quanto riguarda le occasioni: Al 21’ Handanovic para su Mertens; Al 25’ Ghoulam tira alto; al 41’ Callejon tira fuori su cross di Ghoulam.

Per l’Inter solo un tiro di Martinez parata da un ottimo Karnezis.

Le azioni del calcio Napoli sono finalmente rapide, senza pause e senza perdere quel tempo di gioco che troppo spesso aveva reso le azioni noiose e stucchevoli.

Zielinsky in grande spolvero non solo per il gol ma per la capacità, di dare tecnica e geometrie al centrocampo. Fabian Ruiz molto più a suo agio sulla sinistra, diventa devastante quando si accentra ma anche in fase difensiva non disdegna di far sentire presenza fisica e tecnica. Bene Allan, benissimo, nei primi 45’ le due fasce con Ghoulam finalmente ritrovato e padrone della sinistra e Malcuit autore di una maiuscola prova di intensità ed appoggio sulla destra: proprio ciò che chiede Ancelotti alla sua squadra.

Nella ripresa le emozioni le continua a dare il Calcio Napoli.

Nell’Inter al 56’ fuori Politano per Icardi e pochi minuti dopo fuori Gagliardini per Vecino.

Al 60’ fantastico raddoppio del Calcio NapoliVendicata l’assurda partita d’andata: Zielinsky, Mertens e doppio Ruiz costringono l’Inter a sudarsi la ChampionsGran cross di Callejon per Mertens. “Ciro” si inserisce tra D’ambrosio e Miranda e colpisce di testa superando Handanovic. 2-0

Sterile la reazione dell’Inter: ci prova D’Ambrosio ma Karnezis si supera.

Al 67’ Koulibaly merita la standing ovation per un salvataggio incredibile di testa sulla linea di porta con Karnezis ormai superato. La prodezza del senegalese, imperioso per tutta la partita, vale più di un gol.

Vale soprattutto la vendetta ai BUU razzisti dell’andata ed a quell’espusione che non aveva nulla a che fare con il regolamento. Quella partita sancì il definitivo distacco dalla Juve e costrinse il Calcio Napoli ad un ruolo secondario. Questo salvataggio insieme a tutta la partita degli azzurri costringerà l’Inter ad affrontare l’Empoli con un unico risultato: la vittoria. Signori: la vendetta è stata servita e tutti i tifosi del Calcio Napoli ne hanno goduto.

La doppietta di Fabian Ruiz chiude definitivamente la partita.

Al 70’ Da Mertens a Milik: tiro parato da Handanovic  ma sulla deviazione Malcuit serve Ruiz che deposita in rete. 3-0

Ancelotti sostituisce Milik (prova opaca quella del polacco ma di grande intensità) con Insigne.

Al 78’ Ancora Mertens per Fabian Ruiz che scaglia una bordata sul primo palo. 4-0.

C’è il tempo per altre tre cose: Ovazione per Mertens al 79’ che lascia il campo a Younes.

Il rigore per l’Inter al 81’ realizzato da Icardi 4-1Vendicata l’assurda partita d’andata: Zielinsky, Mertens e doppio Ruiz costringono l’Inter a sudarsi la ChampionsSoprattutto al 83’ Ancelotti fa uscire Koulibaly tra la standing ovation del San Paolo: meritatissima passerella per il miglio difensore della serie A.

A Bologna, per l’ultima partita mancheranno per squalifica Koulibaly, Allan e Ghoulam ma la squadra, da come sta giocando, vuole i tre punti per chiudere alla grande la stagione.

Bel gioco, grande intensità, sovrapposizioni lucide e tempestive: il Calcio Napoli di Ancelotti prende sempre più forma e regala anche spettacolo. È un buon viatico per la prossima stagione.