Calcio Napoli, lo sfogo di Gattuso: “Basta polemiche, Ancelotti per me un padre calcistico”

94
Calcio Napoli, lo sfogo di Gattuso:

Lo sfogo del tecnico del Calcio Napoli dopo la vittoria che ha regalato agli azzurri il passaggio del turno in coppa Italia: “Serve rispetto per chi lavora”.

“Abbiamo fatto una buona partita anche se nella ripresa siamo calati fisicamente. Abbiamo tanti giocatori fuori ma chi ha giocato sta dando il massimo”. Questo il primo commento del tecnico del Napoli Rino Gattuso dopo il successo sul Perugia che dà ai partenopei il passaggio ai quarti di finale di Coppa Italia.

Gattuso ha spiegato ai microfoni della Rai: “In questi giorni ci sono state tante polemiche e voglio precisare che Ancelotti è stato un padre calcistico per me. Ho sentito tante voci ma sono io che ho toccato il fondo. Io non rinnego quanto fatto da Ancelotti, abbiamo cambiato metodologia di lavoro ma non ho offeso nessuno. Giocare 4-3-3 o 4-4-2 prevede cose totalmente diverse, quello che faccio io è diverso da quello che fa Carlo. Serve rispetto per chi lavora”.

Il tecnico ha rincarato la dose anche in conferenza stampa. “Prima di fare domande, volevo dire due cose altrimenti inizio a rispondere solo sì o no. I giochini non mi piacciono. L’altro giorno ho detto che abbiamo toccato il fondo, abbiamo, non che Ancelotti ha toccato il fondo. Non l’ho tirato in ballo, Ancelotti per me è un padre calcistico. Ho detto che abbiamo cambiate metodologie, giochiamo diversamente, non ho offeso Ancelotti e voi scrivete che ho massacrato Ancelotti altrimenti anche io vi mancherò di rispetto. Ci vuole correttezza, non offendo e non do colpe agli altri. Non facciamo gli amici degli amici, Carlo ha i suoi amici, ma ce li ho anche io, non facciamo cose per creare malumore, pensiamo al bene del Napoli e non ai giochini”.