Avellino Calcio escluso dalla Serie B: ricorso al Coni

493

Avellino Calcio: sulla decisione di escludere il club irpino dal prossimo campionato cadetto ha pesato il parere negativo della Covisoc.

Il responso atteso dai tifosi dello Avellino Calcio è arrivato, ma non è purtroppo positivo. La notizia era nell’aria già da giorni: il club irpino non è stato ammesso al prossimo campionato di serie B. Sulla decisione del Consiglio Federale, che si era riunito ieri mattina, ha pesato il parere negativo della Covisoc riguardo la consegna della fideiussione oltre i termini stabiliti.Avellino Calcio, Serie B a rischio: venerdì l’atteso responso Adesso l’Avellino Calcio può giocarsi l’ultima carta, ovvero il ricorso al Collegio di Garanzia del Coni entro il 23 luglio. Le speranze di restare tra i professionisti sono dunque letteralmente appese ad un filo, che per altri club gloriosi come Bari e Cesena si è già spezzato da giorni. Il tempo dunque stringe, con i tifosi dei “lupi” che sperano di scongiurare quanto già accaduto nell’estate 2009, quando i biancoverdi furono costretti a ripartire dai dilettanti in seguito al fallimento della società.

Avellino Calcio, Taccone a Tuttomercatoweb: “Parteciperemo alla Serie B”

Avellino Calcio, Serie B a rischio: venerdì l’atteso responso

Del responso negativo era quasi sicuro anche il presidente dell’Avellino Calcio, Walter Taccone, che però ai microfoni di “Tuttomercatoweb” si mostra fiducioso per il ricorso al Coni: “Presenteremo immediatamente ricorso sicuri al 100% di essere ripresi: il provvedimento -ha spiegato Taccone- è viziato da una forma, una leggerezza, ma noi siamo tutti sereni, così come i nostri calciatori e lo staff tecnico. Ci giochiamo una partita importante, questo è vero e ne siamo coscienti, ma sappiamo anche di avere armi molto valide: fino all’ultimo combatteremo la nostra battaglia. E ci tengo quindi anche a rassicurare i nostri tifosi”.

Avellino Calcio, mister Marcolini dopo l’1-1 con la Roma: “Credo nel progetto”

In un clima così difficile, sembra passare in secondo piano anche il prestigioso pareggio per 1-1 ottenuto dalla squadra nell’amichevole di Frosinone contro la Roma, con Castaldo e D’Angelo in lacrime sotto la curva a fine gara. Tuttavia l’allenatore Michele Marcolini sottolinea l’orgoglio di tifosi e squadra in questo momento di difficoltà:Avellino Calcio escluso dalla Serie B: ricorso al ConiVedo grande disponibilità da parte dei miei ragazzi, abbiamo anche avuto un confronto sereno e onesto in merito a questo, da parte loro c’è stata la volontà di continuare come se tutto fosse normale -riporta “Tuttomercatoweb”- Vedendo i tifosi ho pensato a quanto ci facciano tenere alto l’orgoglio, andare sotto la curva per noi è stato naturale, è stato bello condividere con loro questo pari con la Roma, che porto a casa per lo spirito che può dare ai miei ragazzi. E’ la spinta importante che ci deve far affrontare questi giorni, in attesa della decisione definitiva che mi auguro possa essere positiva. In questo progetto ci credo molto, mi piace confrontarmi con gli uomini: e per uomini non intendo solo i miei calciatori, ma anche tutti quelli che lavorano per l’Avellino”.