martedì, Aprile 16, 2024

Mare Fuori, aumentano le richieste immobiliari nei quartieri del set

- Advertisement -

Notizie più lette

Gabriella Monaco
Gabriella Monacohttp://www.2anews.it
Redattrice laureata in 'Lettere Moderne'. Appassionata di Scrittura, Arte, Viaggi e Serie tv."

Il successo di Mare Fuori rafforza l’interesse per Napoli, non solo come meta turistica ma anche come ambita scelta residenziale.

Dal Vomero a Bagnoli passando per Foria, Pozzuoli e Fuorigrotta, fino al lungomare di Mergellina. Il successo di Mare Fuori rafforza l’interesse per Napoli, non solo come meta turistica ma anche come ambita scelta residenziale.

Le agenzie Tempocasa della città hanno notato una leggera tendenza al rialzo nella domanda, pari al +3%, alimentata dal desiderio di vivere la scena da parte dei telespettatori, catturati dai suggestivi panorami urbani e costieri del capoluogo partenopeo.

*Napoli, il mercato immobiliare quartiere per quartiere. Tra fiction e realtà, qual è stato quindi l’andamento del mercato proprio nei quartieri protagonisti di Mare Fuori? Ecco un’overview zona per zona. Il periodo di ferimento va dalla messa in onda della terza stagione all’uscita della quarta.

«La domanda arriva per appartamenti ai piani medio-alti, preferibilmente con posto auto, e si concentra per il 60% sul trilocale. L’altro 40% è suddiviso tra quadrilocali, 5 locali, monolocali e bilocali. Gli acquirenti sono principalmente medici o persone facoltose, che cercano casa per i propri figli. Circa il 30% dei nostri clienti intende trasferirsi qui per i servizi offerti, i collegamenti presenti, la centralità e la possibilità di trascorrere un tempo libero di qualità, senza doversi spostare.

Lato prezzi, le cifre oscillano tra i 3.500-4.500 al metro quadro. Per un immobile di charme, invece, il valore medio supera i 5.500 euro al metro quadro», commenta Fausto Sebastiano, titolare dell’agenzia Tempocasa con sede al Vomero.

*Bagnoli: rigenerazione urbana e affacci panoramici A Bagnoli, situato tra Posillipo e Pozzuoli, con il processo di riqualificazione in corso, «i trilocali vicino alla metropolitana e alla linea ferroviaria Cumana vanno per la maggiore tra i fan di Mare Fuori, con ben il 40% di richieste. La maggior parte delle richieste arriva dai residenti stessi (70%), che chiedono espressamente un immobile dove è stata girata la fiction.

Il restante 30% proviene dagli abitanti di altre zone di Napoli, colpiti dagli scorci panoramici che offre Bagnoli. Chi compra da queste parti per la messa a reddito, invece, rappresenta il 20%. Le quotazioni a Bagnoli? Generalmente si arrivano a spendere circa 2.700-2.800 al metro quadro», spiega Gerardo Chianese, titolare del punto vendita Tempocasa di Napoli-Bagnoli.

*Foria, tra cultura e vacanza Foria e l’area circostante l’Orto Botanico «vedono un crescente interesse per monolocali, bilocali e trilocali. Trend strettamente legato all’incremento del turismo dell’ultimo anno, successivamente alla messa in onda della terza stagione di Mare Fuori, aumentato del 9%. La distribuzione degli acquirenti può essere quantificata in: 80% locali, 15% da altre regioni italiane e 5% stranieri, con una netta prevalenza le case vacanza.

Le fasce di prezzo variano significativamente a seconda della tipologia di immobile: si parte da circa 50mila euro per il monolocale, passando per i 75-80mila euro del bilocale fino a raggiungere 120-150mila euro per trilocali e quadrilocali. Il valore al metro quadro oscilla dagli 800 ai 5.500 euro al metro quadro, riflettendo l’ampia varietà di posizioni e caratteristiche che il centro di Napoli è in grado di offrire», chiarisce Domenico Sarracino, titolare dell’agenzia Tempocasa di Napoli-Foria.

*Pozzuoli: una storia millenaria tra terra e mare L’onda del successo di Mare Fuori arriva anche a Pozzuoli. «Nel centro della città le tipologie immobiliari più richieste sono trilocali e quadrilocali, con una marcata preferenza per quelli dotati di posto auto o box e, ovviamente, di vista panoramica. Nelle zone più periferiche, invece, si registra una maggiore domanda per soluzioni indipendenti, destinate a uso turistico, dotate di ampi spazi esterni.

La nostra clientela è in gran parte locale, con circa l’80% degli investitori provenienti dalla stessa area puteolana. Gli investitori non locali, pur essendo italiani, rappresentano solo il 20% del totale, mentre la presenza di acquirenti stranieri è limitata a un modesto 3-5%, con un interesse concentrato prevalentemente sull’acquisto di prime case.

L’investimento ai fini turistici, specialmente nel centro di Pozzuoli, si attesta tra il 30% e il 40%, con focus su soluzioni di dimensioni contenute, come monolocali e bilocali. Al contrario, gli immobili più grandi tendono a essere destinati all’uso residenziale, sia come prima sia come seconda casa.

Le fasce di prezzo variano da 1.200 euro al metro quadro in aree come Toiano, a 3.000 euro al metro quadro nelle vicinanze dell’anfiteatro o del porto, fino a raggiungere 5.000 euro al metro quadro in zone di pregio come Solfatara, Miliscola e Arco Felice», prosegue Sarracino.

*Fuorigrotta: dinamico e moderno Fuorigrotta, con la vicinanza a strutture sportive e universitarie, «vede una domanda prevalente per bilocali (46%) e trilocali (41%) moderni e funzionali, vicini ai mezzi pubblici. L’85% degli acquirenti arriva da Cavalleggeri-Bagnoli e dalla stessa Fuorigrotta, mentre il 12% è rappresentato da investitori interessati al mercato degli affitti a breve e medio termine e solo il 3% è costituito da stranieri.

I prezzi degli immobili in questa zona variano dai 230-240mila euro del trilocale, ai 170mila del bilocale», fanno sapere Giuseppe e Lia Chianese, rispettivamente titolare e responsabile dell’agenzia Tempocasa di Fuorigrotta.

*Mergellina: raffinatezza e storicità costiera Polo commerciale della città, «Mergellina attira le compravendite, complici immobili con panorama mozzafiato, situati in edifici storici. La domanda è particolarmente orientata verso trilocali (50%), bilocali (15%), quadrilocali e 5 locali (10%).

Chi compra casa da queste parti è per lo più libero professionista. Del tutto assenti gli acquirenti stranieri. In questa zona, per un immobile di fascia media si arriva a spendere intorno ai 3.500-6.500 euro al metro quadro. Entrando nel dettaglio, i bilocali valgono tra i 200 e i 380mila euro, i trilocali 330-350mila euro e i quadrilocali 450-800mila euro», conclude Emilio Antoniani, global manager Tempocasa e direttore del franchising Centro-Sud Italia.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie