giovedì, Agosto 18, 2022

Il maestro pasticcere Ciro “Poppella” incontra lo scultore Luigi Buommino 

- Advertisement -

Notizie più lette

Giuseppe Giorgio
Giuseppe Giorgio
Caporedattore, giornalista professionista, cura la pagina degli spettacoli e di enogastronomia

Al Rione Sanità con l’apertura della suo nuovo punto vendita, il maestro pasticcere Ciro “Poppella” Scognamiglio incontra lo scultore Luigi Buommino.

di Giuseppe Giorgio  Un Rione Sanità che unisce nel nome delle bontà per il palato e dell’arte quello del notissimo maestro pasticcere Ciro “Poppella” Scognamiglio e dell’apprezzato scultore Luigi Buommino ( insieme nella foto) . Un Rione Sanità fatto di gente che crea e lavora capace di mettersi in mostra anche in occasione dell’apertura del nuovo punto vendita della storica pasticceria “Poppella” in via Arena alla Sanità. Il maestro pasticcere Ciro “Poppella" incontra lo scultore Luigi Buommino Tant’è che nella cornice di una grande folla di amici e curiosi ed alla presenza del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, l’incontro di Poppella con Buommino è parso davvero ricco di positivi significati. Custode di una tradizione inziata nel popolare Rione nel 1920 con la panetteria della nonna, Ciro “Poppella” assurto agli onori della notorietà grazie al suo delizioso prodotto “Fiocco di neve”, un vero fenomeno nel campo dell’alta pasticceria, ha così, tra sacrifici, passione e qualche ostacolo, inaugurato la sua nuova ed elegante dolceria. La stessa che, immediatamente, è stata oggetto degli auguri e della visita personale di un grande personaggio della Sanità come il maestro Buommino, il quale, per suggellare la grande occasione, ha donato all’ amico Ciro una sua preziosa scultura in legno raffigurante un Pulcinella con un gigantesco corno tra le mani. Fermamente animati dalla voglia di vedere il loro quartiere crescere sempre più nel segno delle cose buone, i maestri Poppella e Buommino hanno offerto un nuovo esempio di amore per una Napoli ravvivata dalla speranza di un futuro migliore.Il maestro pasticcere Ciro “Poppella" incontra lo scultore Luigi Buommino  Proprio nello stesso quartiere che vide nascere una celebrtià come Totò, il principe de Curtis, Luigi Buommino, forte della sua lunga e prestigiosa esperienza di artista senza tempo, nel regalare al noto pasticcere Poppella una sua opera (subito collocata all’interno della nuova pasticceria) ha di fatto creato un’ennesima occasione di prolifica unione fatta di arte, forza, ingegno e generosità.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie