04-12-20 | 19:13

Il cuore grande di Napoli: pizza gratis per i cittadini di Bergamo

Home Cronaca di Napoli Il cuore grande di Napoli: pizza gratis per i cittadini di Bergamo
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus a Caserta, buone notizie: sono in netto aumento i guariti

Coronavirus a Caserta: in aumento il numero di guariti dal Covid 19 (una ventina negli ultimi giorni). Buone notizie sull’emergenza Coronavirus nel Casertano, dove sono...

Ultime Notizie: Bacoli, è polemica sui rifiuti trasferiti in area di sosta

Ultime Notizie Fa discutere a Bacoli la procedura di trasferimento dei rifiuti eseguita in città, in un'area di sosta pubblica. L’attivista Nestore Antonio Sabatano, presidente...
23cdab26c88f714dd9afeb2fab1bdf03?s=120&d=mm&r=g
Francesco Monacohttps://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

L’iniziativa della pizza gratis per i cittadini di Bergamo è di Pasquale Pecoraro, giovane pizzaiolo di via dei Tribunali, che già alcuni giorni fa si era reso protagonista di un gesto di solidarietà nei confronti di medici e infermieri.

Pasquale Pecoraro è un giovane pizzaiolo di via dei Tribunali, che, in tempi di razzismo e “guerre” dialettiche e non solo tra Nord e Sud, ha deciso di compiere un importante gesto di solidarietà. Ovvero, come riporta un articolo del ‘Mattino’, offrire pizza gratis per tutti i cittadini di Bergamo che andranno a mangiare nel suo locale. Pasquale si era reso protagonista di un gesto di solidarietà nei confronti dei medici e degli infermieri del complesso degli Incurabili in prima linea durante l’emergenza Covid.

“Credo che sia necessario unirsi tutti insieme, nord e sud, per superare finalmente questo brutto momento e unire sul serio il nostro paese – ha commentato – per questo saremo ben felici di offrire il pranzo o la cena ai cittadini di Bergamo che decideranno di venire a visitare la nostra città. Ci auguriamo, con questo gesto, di dare un contributo a limitare le diffidenze che ancora ci sono e credo che i gesti di distensione debbano partire proprio dai giovani, quelli che rappresentano il futuro della nostra Italia”.

E il giovane pizzaiolo non si è fatto fermare neanche dalle polemiche che sono seguite dopo la sua idea. “Ascolto con rispetto tutte le posizioni e non potrebbe essere altrimenti. Io per primo non ho dimenticato le ingiurie e le offese che provengono da una parte dei cittadini del nord. Sono però convinto che quello è il pensiero solo di pochi sconsiderati e non della stragrande maggioranza degli italiani che amano la nostra città e che quando possono vengono a farci visita, facendo girare anche la nostra economia. Non sono d’accordo con chi ha un atteggiamento di chiusura – prosegue – perché credo fortemente nella necessità di unirci tutti insieme anche per rilanciare il turismo nella nostra città. Il nostro paese potrà dirsi veramente unito quando impareremo a conoscerci a vicenda e a rispettare le differenze che poi sono la vera ricchezza dell’Italia”.

- Advertisement -

Ultime Notizie

La Campania è in zona arancione. Negozi aperti dal 6 dicembre

La Campania è stata collocata nella fascia arancione e non rientra tra le regioni a maggior rischio dove era stata collocata dal 15...

Covid in Campania, i dati di oggi: calo dei contagi 1.651 e 2.284 guariti

Covid in Campania: il bollettino di oggi dell’unità di Crisi regionale riporta 1.651 positivi su 18.733 tamponi effettuati. I nuovi guariti sono 2.284. L’Unità di...

Napoli, è ufficiale: il San Paolo diventa “Stadio Diego Armando Maradona”

Dopo l'ok della Giunta comunale, l'ufficialità: l'impianto di Fuorigrotta non si chiama più "San Paolo" ma "Stadio Diego Armando Maradona". Da oggi a Napoli c'è...

Fatture false per otto milioni di euro nel Casertano: GdF sequestra beni di cinque imprese

Vorticoso giro di fatture false nel settore della produzione e commercio all'ingrosso di calzature e prodotti di pelletteria: sequestro di beni per 500mila euro. Nell’ambito...

Napoli in zona rossa, ma da Marinella si possono fare acquisti (senza scontrino)

Un giornalista di Fanpage è andato ad acquistare da Marinella una cravatta nonostante la zona rossa, riprendendo tutto con la sua telecamera. La difesa...