21-10-20 | 21:33

Gli impianti audio della Scandone rischiano il sequestro per insolvenza del Comune di Napoli

Home Cronaca di Napoli Gli impianti audio della Scandone rischiano il sequestro per insolvenza del Comune...
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Ultime notizie Benevento: 14enne si spara con pistola del padre

Benevento news:  14enne si spara con la pistola del padre, è grave Si esclude il gesto volontario, sarebbe stato un incidente. Un quattordicenne di Vallata,...
5a9fa1d6595dda5678b20c716ed74260?s=120&d=mm&r=g
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

Gli impianti audio installati alla piscina Scandone di Fuorigrotta in occasione delle Universiadi rischiano il sequestro per insolvenza del Comune di Napoli nei confronti della società appaltatrice.

La notizia è trapelata nel corso della puntata Controfuga Web con le dichiarazioni di Giuseppe Spalenza, manager sportivo, mentre si discuteva della crisi che ha investito il mondo della pallanuoto. Nel suo intervento è venuta a galla l’incredibile storia del Comune di Napoli che pare sia insolvente con la società che ha fornito le apparecchiature audio per le Universiadi disputate l’anno scorso a Napoli alla piscina Scandone.

Spalenza in seguito ha precisato che al Comune di Napoli era stata inviata una proposta di vendita dell’impianto audio per metà dell’importo che era stato pattuito precedentemente con ARU. A tutt’oggi non risulta un riscontro economico sulla cifra che era stata concordata.

Nei mesi scorsi la società proprietaria dell’impianto ha contattato la Dr.ssa Gerarda Vaccaro, Responsabile Servizio Gestione Grandi Impianti Sportivi senza ricevere risposta alla mail inviata. L’assessore allo Sport Ciro Borriello pare che non sia a conoscenza della vicenda che si spera possa concludersi con un lieto fine.

- Advertisement -

Ultime Notizie

La Gjordan lancia i corsi Sap e-learning

I Corsi Sap e-learning è un servizio offerto dalla scuola di formazione Sap Gjordan di Frattamaggiore per facilitare l'accesso alle risorse e agevolare la...

Salviamo le danze di coppia: venerdì 23 ottobre flash mob in tutta Italia

Salviamo le danze di coppia: gestori, insegnanti e allievi delle scuole di danze di coppia nelle piazze italiane per protestare contro l’ultimo DPCM (che...

Scuole elementari in Campania, la riapertura è sempre più a rischio

Le curve del contagio si stanno verticalizzando, mettendo a rischio la riapertura delle scuole elementari in Campania prevista per il 26 ottobre. La riapertura delle...

Coronavirus in Campania, i dati del 20 ottobre: 1.760 nuovi positivi

Coronavirus in Campania: il bollettino di ieri 20 ottobre dell'unità di Crisi regionale riporta 1.760 nuovi positivi su 13.878 tamponi effettuati. Salgono ancora i contagi...

Napoli-Az Alkmaar, Gattuso: “Poco turnover, preoccupato dal Covid”

Le parole di mister Gattuso sulla sfida di Europa League Napoli-Az Alkmaar che si disputerà domani allo stadio San Paolo. Napoli-Az Alkmaar | Tempo di...