lunedì, Maggio 27, 2024

Francesca Marini al Teatro CortéSe con ‘E femmene ‘e mare

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazione
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

Al Teatro CortéSe ai Colli Aminei domenica 28 aprile 2024 di scena l’attrice e cantante Francesca Marini con il suo spettacolo “’E femmene ‘e mare”. 

Continua nel segno della musica e le canzoni immortali la stagione artistica del Teatro CortéSe ai Colli Aminei, dove domenica 28 aprile 2024 alle ore 20.15, sarà di scena l’attrice e cantante Francesca Marini con il suo spettacolo “’E femmene ‘e mare”.

Accompagnata al pianoforte dal maestro Luigi Tirozzi e con i testi e la consulenza musicale di Roberto Criscuolo, nello spazio di Viale del Capricorno, 4 l’artista con la sua magica voce, raccontando aneddoti, poesie e soprattutto canzoni, omaggerà alcune delle grandi interpreti femminili nazionali ed internazionali, che sono nate nelle città di mare.

Un recital che nello spazio gestito da “Ente A.R.T.I. Teatro e Musica” con la consulenza artistica di Giuseppe Giorgio, porterà alla ribalta una generosa dose di musica latina e mediterranea.

In scaletta i brani del Fado portoghese, che artiste del calibro di Mariza, Dulce Pontes e soprattutto Amalia Rodrigues, hanno fatto conoscere al mondo intero, seguiti da una particolare dedica che la Marini farà ad una grande artista italiana prematuramente scomparsa come Giuni Russo.

Non mancheranno i grandi successi delle nostre artiste napoletane, quelle nate tra il Vesuvio e il mare: Angela Luce, Lina Sastri, Giulietta Sacco e tante altre. Per gli spettatori, un recital che diventa una preziosa antologia contenente le più belle canzoni napoletane e internazionali fino a giungere a l’emozionante omaggio riservato all’indimenticabile stella francese Edith Piaf.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie