Mutui, tutte le migliori offerte di gennaio 2019

535
Mutui, tasso fisso ancora in calo: le offerte del mese di marzo

I tassi dei mutui resteranno ancora bassi e vicini ai minimi di tutti i tempi anche nel nuovo anno. Ecco cosa c’è da sapere per ottenere la proposta migliore.

Mutui | L’anno è appena iniziato e gli aspiranti mutuatari si pongono sempre la fatidica domanda: quali saranno le migliori offerte sul mercato che segneranno il 2019? Chi si appresta a chiedere un finanziamento per l’acquisto di un immobile, nonostante la volatilità dei mercati, ha quasi una certezza: i tassi, sia nella formula a tasso fisso sia variabile, dovrebbero restare ancora bassi e vicini ai minimi di tutti i tempi.

Fra le novità di gennaio, lato mutui a tasso fisso, ci sono ulteriori variazioni dello spread: UBI Banca lo ha aumentato di 5 punti base; Banco BPM ha applicato un aumento tra i 15 e i 25 punti base; Credem ha aumentato lo spread fino a 20 punti base per mutui con un LoanToValue fino al 70%, mentre l’ha ridotto tra i 17 e i 22 punti base per i mutui con LoanToValue fino all’80%. Infine, Intesa San Paolo ha aumentato il TAN tra i 20 e i 25 punti base, BPER Banca lo ha incrementato fino a 4 punti base e BNL fino a 10 punti base. Anche sul fronte del tasso variabile, UBI Banca ha aumentato lo spread di 5 punti base; Intesa Sanpaolo ha effettuato un incremento tra i 20 e i 25 punti base e Banco BPM di 10 punti base.

Senza ombra di dubbio, scegliere di accendere un mutuo è una operazione che richiede diverse riflessioni e una attenta analisi: è, infatti, necessario scegliere la tipologia di mutuo che meglio si adatta alle proprie esigenze, dall’importo che si vuol chiedere, al fattore rischio da considerare, a quanto si vuol pagare di rata mensile di rimborso del mutuo. L’importante è sapersi destreggiare. Ecco due simulazioni di acquisto realizzate da MutuiSupermarket.it:

Simulazione per mutuo a tasso variabile

Mutuo acquisto, tasso variabile a 20 anni per un importo di 140.000 euro su un valore dell’immobile di 280.000 euro, richiesto da un 34enne residente a Roma. I primi 5 istituti che offrono le condizioni migliori, sono Credem (istruttoria in filiale, indice Euribor 3 mesi, Spread 0,65%; TAN 0,34%; rata 603,23 €, TAEG 0,65%); WeBank (istruttoria online; indice Euribor 3 mesi; Spread 1,00%; TAN 0,69%; rata 624,06 €; TAEG 0,72%); ING Direct (istruttoria in filiale, indice Euribor 3 mesi, Spread 0,95%; TAN 0,64%; rata 605,25; TAEG 0,72%); IW Bank (istruttoria online; indice Euribor 1 mese; Spread 0,95%; TAN 0,65%; rata 622,23 €; TAEG 0,75%); Ubi Banca (istruttoria in filiale; Euribor 1 mese; Spread 0,95%; TAN 0,65%; rata 622,23 €; TAEG 0,79%).

Simulazione per mutuo a tasso fisso

Mutuo acquisto, tasso fisso a 20 anni per un importo di 140.000 euro su un valore dell’immobile di 280.000 euro, richiesto da un 34enne residente a Roma. Fra le 5 proposte più vantaggiose, figurano quelle di Credem (istruttoria in filiale; TAN 1,20%; rata 656,42€; TAEG 1,50%); IW Bank (istruttoria online; TAN 1,55% rata 678,79; TAEG 1,66%); Crédit agricole – Cariparma (istruttoria in filiale, TAN 1,55%; 678,97€; TAEG 1,67%); Webank (istruttoria online; TAN 1,68% rata 687,22; TAEG 1,72%); UBI Banca (istruttoria in filiale; TAN 1,55%; rata 678,79€; TAEG 1,73%).