Leonardo, Giancarlo Schisano subentra ad Alessio Facondo

1544
Leonardo, Nola: Giancarlo Schisano subentra ad Alessio Facondo

Leonardo – Finmeccanica: Giancarlo Schisano affiancherà nel ruolo di Capo Divisione Aerostrutture, Alessio Facondo che lascerà l’azienda il 31 dicembre 2018.

Leonardo ha inviato una nota a seguito del Consiglio di Amministrazione nel quale ha comunicato che a partire dal 1 ottobre 2018, il dott. Giancarlo Schisano affiancherà nel ruolo di Capo Divisione Aerostrutture, Alessio Facondo che resterà in azienda fino al 31 dicembre 2018.

A decorrere dal 29 ottobre 2018, la responsabilità dell’unità organizzativa “Relazioni Istituzionali Italia” viene affidata a Paolo Messa, a riporto gerarchico del Presidente, in coordinamento con l’Amministratore Delegato, al fine di assicurare la coerenza con le esigenze aziendali.

Leonardo, Giancarlo Schisano subentra ad Alessio Facondo
Alessio Facondo

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato che: a decorrere dalla data odierna, viene costituita, a diretto riporto dell’Amministratore Delegato, la Divisione Cyber Security, sita a Genova, nella quale confluiranno la LoB Cyber Security & ICT Solutions e la LoB Homeland Security & Critical Infrastructures della Divisione Sistemi per la Sicurezza e le Informazioni (SSI).

La responsabilità della nuova Divisione sarà assunta ad interim da Norman Bone, fino alla nomina del nuovo responsabile.

Chi è Giancarlo Schisano?

Giancarlo Schisano è nato a Napoli nel 1956, era un alto dirigente delle Ferrovie dello Stato e successivamente fu nominato a capo della direzione operativa di Alitalia.

E’ il fratello di Roberto Schisano, il manager dell’informatica che Romano Prodi, quando era presidente dell’Iri, nel 1994 mise alla guida di Alitalia come amministratore delegato.

Nell’estate 2005 Schisano entrò nella squadra dei manager di  Alitalia, prima a capo del settore merci (Alitalia cargo) e, dopo pochi mesi, nel gennaio 2006 fu nominato a capo della direzione operativa della compagnia. In pratica, era  l’uomo che doveva far volare gli aerei.

Da allora Alitalia è passata attraverso tre fallimenti. In Alitalia-Sai con gestione arabo-australiana Schisano è diventato Chief operating officer. Quando il 19 settembre 2015 l’a.d. Silvano Cassano diede le dimissioni e i poteri furono affidati per sei mesi all’allora presidente, Luca Cordero di Montezemolo, il cda affidò a Schisano la gestione operativa, affiancato da Duncan Naysmith, il manager di Etihad che doveva controllare la cassa. Con l’arrivo dell’a.d. Cramer Ball, nel marzo 2016, Schisano è rimasto a capo delle operazioni.

Schisano è cresciuto con Alitalia, i giudizi su di lui sono contrastanti. In molti anni e con i risultati negativi della compagnia  si è attirato molte critiche all’interno, anche perché ha sempre salvato la sua posizione. Critiche rigettate con fermezza dall’interessato, che ritiene di aver dato un contributo all’Alitalia.

Non è però il manager che ha avuto la responsabilità primaria della gestione e delle strategie dell’azienda, affidata agli amministratori delegati che si sono alternati negli anni.

Insomma dopo tanti nomi circolati di manager già esperti del settore, la scelta della  Responsabilità delle Aerostrutture ricade ancora una volta su dirigenti provenienti da altri settori.  Giancarlo Schisano, a Capo della Divisione Aerostrutture, sarà l’uomo giusto?