sabato, Aprile 13, 2024

Due casi di meningite a Napoli: colpiti una maestra e uno studente

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Cronaca di Napoli: una maestra della scuola Piscitelli (Arenella) e uno studente del liceo Miranda di Frattamaggiore ricoverati al Cotugno per meningite.

Due casi di meningite a Napoli nel giro di poche ore. Come riporta “Il Mattino”, il primo riguarda una maestra della scuola dell’infanzia e primaria Maurizio de Vito Piscicelli. La donna, trasferita al Cotugno già domenica in condizioni critiche, non è in pericolo di vita sebbene le sue condizioni siano stazionarie. A colpirla è una meningite da Haemophilus infuenzale di tipo b (Hib), di tipo batterico e non il più ostico meningococco.

Immediata la comunicazione del Dipartimento di prevenzione dell’Asl Napoli 1 Centro alla dirigente dell’istituto scolastico dell’Arenella, frequentato da 1.094 alunni tra scuola dell’infanzia e primaria e 124 tra docenti, insegnanti di sostegno e personale Ata, con conseguente invito alla consueta profilassi.Due casi meningite a Napoli: colpiti una maestra e uno studente In gravi condizioni, invece, uno studente del liceo Carlo Miranda di Frattamaggiore, ricoverato in rianimazione al Cotugno dove è arrivato sabato sera già intubato. La prognosi è riservata e uno degli aspetti fondamentali da chiarire è l’agente microbico che ha colpito il ragazzo.

Finora, lo studente è risultato negativo al meningococco per cui si ipotizza un’infezione virale non ancora identificata o provocata da altri batteri. Ieri sera è stato sottoposto a ulteriori prelievi di liquidi biologico per appurare l’origine dell’infezione. Non è escluso che lo studente possa aver contratto l’haemophilus, uno dei batteri che oggi rientra tra le vaccinazioni obbligatorie dell’infanzia.

Il liceo oggi è rimasto chiuso per disinfestazione e disinfettazione, dopo che ieri molti genitori hanno preferito non mandare i propri figli a scuola dopo che si era diffusa la notizia che uno studente era stato ricoverato al Cotugno per sospetta meningite.

Il sindaco Marco Antonio Del Prete ha pubblicato una comunicazione su Facebook:

Appena saputa la notizia, mi sono preoccupato di contattare i colleghi del Cotugno per avere informazioni più dettagliate.

Al momento sembra esclusa la possibilità di una qualsiasi forma bisognevole di particolari misure di controllo e prevenzione.

Quindi, anche per rispetto nei confronti del ragazzo e dei suoi familiari, cerchiamo di evitare inutili e deleteri allarmismi.

Qualora ce ne fosse la necessità, sarà mia premura tenervi immediatamente aggiornati sugli eventuali ulteriori sviluppi”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie