28-11-20 | 04:11

De Luca punge ancora Salvini: “Porta seccia, lavora per ritorno dell’epidemia”

Home Politica De Luca punge ancora Salvini: “Porta seccia, lavora per ritorno dell’epidemia”
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus a Caserta, buone notizie: sono in netto aumento i guariti

Coronavirus a Caserta: in aumento il numero di guariti dal Covid 19 (una ventina negli ultimi giorni). Buone notizie sull’emergenza Coronavirus nel Casertano, dove sono...

Ultime Notizie: Bacoli, è polemica sui rifiuti trasferiti in area di sosta

Ultime Notizie Fa discutere a Bacoli la procedura di trasferimento dei rifiuti eseguita in città, in un'area di sosta pubblica. L’attivista Nestore Antonio Sabatano, presidente...
55f753ac4fd0bf9dc9150b50d12da632?s=120&d=mm&r=g
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Regione Campania: il governatore Vincenzo De Luca punge ancora una volta il leader della Lega (di nuovo senza citarlo direttamente).

Dopo gli attacchi nella diretta Facebook di venerdì scorso, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, punge nuovamente il leader della Lega, Matteo Salvini. Anche stavolta, De Luca non lo cita direttamente: “Noi guardiamo con fiducia, un ritorno dell’epidemia non è inevitabile. Certo -riporta Adnkronos- poi c’è qualcuno che lavora per portare seccia, tipo quell’esponente politico che lavora perché ci sia un’epidemia. Ma noi contiamo di scansarla”.

De Luca spiega inoltre il piano per prevenire qualsiasi altra emergenza sanitaria: “Noi – ha spiegato De Luca – ci prepariamo rispetto all’ipotesi più pessimistica, non per quelle più ottimistiche. Abbiamo presentato tre giorni fa al Ministero della Salute un piano ospedaliero aggiornato con il raddoppio dei posti in terapia intensiva, oltre che un aumento incredibile di terapia subintensive. Dobbiamo essere pronti per qualunque evenienza.

In Campania non succederà mai quello che è successo in Lombardia e in altre regioni del Nord, con anziani a terra perché non c’era un buco dove ricoverarli. Manterremo gli ospedali dedicati al Covid ma avremo flessibilità nell’organizzazione ospedaliera, pronti a riconvertire gli ospedali in ospedali Covid nel giro di 48 ore.

Le attività normali -conclude il governatore della Campania- devono riprendere, sono già riprese in larga misura, perché non possiamo paralizzare tutto, ma manteniamo alcune strutture riservate al Covid a Caserta, Salerno e a Napoli con la struttura modulare dell’Ospedale del Mare”.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Stasera in tv, sabato 28 novembre: “Seven” su Iris

Ecco la guida dei film in onda sui principali canali in prima serata sabato 28 novembre. Scopri cosa sarà trasmesso in anticipo stasera in...

Un Posto al Sole trame: Niko prenderà le pillole di Leonardo?

Un Posto al Sole trame. La parabola discendente di Niko continua, il ragazzo arriverà a provare le pillole offerte da Leonardo? Arrivano le ultime anticipazioni...

Teatro San Carlo, la ‘Cavalleria Rusticana’ debutta sul web

Il Teatro San Carlo inaugura la Stagione sul web con Cavalleria Rusticana espressamente concepita per Facebook. Elina Garanča e Jonas Kaufmann per la prima...

Geotermia, ‘Geogrid’ il progetto Made in Campania sarà sperimentato a Dubai

Davide Capuano, R&D Specialist di Graded: Il progetto ha suscitato molto interesse durante la presentazione alla Fiera WETEX nell’Ottobre del 2019 e sarà...

Mariano Rigillo: Occorre far parlare soprattutto gli attori e i lavoratori

Mariano Rigillo, attore, regista e direttore della Scuola del Teatro Stabile di Napoli, esprime il suo avvilimento per le restrizioni prescritte ai teatri. Il tragico stop...