giovedì, Aprile 18, 2024

De Luca, appello alla prevenzione per i profughi dall’Ucraina: “Vaccini per i bambini” (VIDEO)

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Il governatore Vincenzo De Luca fa il punto sulla situazione sanitaria riguardante l’arrivo dei profughi dall’Ucraina: “Situazione sotto controllo. 203 positivi al Covid 19 su 1600 tamponi effettuati all’Ospedale del Mare”.

Nel corso della consueta diretta Facebook del venerdì, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, è tornato a parlare della guerra in Ucraina, ribadendo la necessità del cessate il fuoco e di un dialogo reale tra le nazioni impegnate nel conflitto: “L’obiettivo dell’Europa deve essere la pace ma bisogna trovare un punto di equilibrio -sottolinea il numero uno di Palazzo Santa Lucia – Dobbiamo usare le sanzioni contro la Russia come merce di scambio per trovare un compromesso”.

Il governatore ha poi fatto il punto sull’arrivo dei profughi in Campania: “Noi -puntualizza – ci occuperemo dell’aspetto sanitario, mentre quello dell’accoglienza spetterà al Ministero dell’Interno”.

De Luca sottolinea inoltre che “ad oggi la situazione per i profughi è sotto controllo”, ma anche che “abbiamo avuto all’ospedale del mare sono arrivate 1753 persone, abbiamo fatto 1600 tamponi anti Covid 19, di cui 203 sono risultati positivi”.

Per questo il suo appello è quello di fare attenzione, chiedendo collaborazione a fare controlli su tutti, anche chi arriva in Campania con mezzi propri. La necessità principale è a suo parere quella di vaccinare soprattutto i bambini:

Il problema -prosegue il governatore della Campania – è che abbiamo un livello di vaccinazione bassissimo dei profughi ucraini o anche moldavi o di altri paesi confinanti, quindi dobbiamo fare attenzione a che non si diffondano focolai di infezione Covid. Abbiamo anche un livello elevato di altre patologie, in modo particolare tubercolosi ed epatite. Dobbiamo poi pensare a una campagna di vaccinazione generale per i bambini, dobbiamo fare un lavoro attento di screening”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie