venerdì, Ottobre 22, 2021

Regione Campania, De Luca: “Presto 350 nuove assunzioni in Eav”

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Regione Campania: il governatore De Luca ha inaugurato il cantiere per la stazione Eav di Melito sottolineando la volontà di effettuare nuove assunzioni.

Il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, è intervenuto stamattina a Melito, in occasione della consegna dei lavori per la stazione Eav della città dell’hinterland partenopeo (che ora possono finalmente partire dopo ben 9 anni di blocco). È il 14esimo cantiere avviato in due anni: l’obiettivo è completarlo in un biennio, mettendo in tal modo un altro mattone per la riqualificazione dell’area nord di Napoli. “Ormai inauguriamo un cantiere quasi ogni due mesisottolinea il governatore – non c’è una sola amministrazione in Italia con una tale capacità. Sono stato anche a Scampia, i lavori vanno avanti benissimo, si farà una riqualificazione splendida anche della piazza, così come a Melito faremo un lavoro straordinario per la stazione, per completare il collettore fognario grande a servizio di Giugliano, per avere strade di collegamento con la stazione dai due lati della ferrovia”.Circumvesuviana, dopo 10 anni tornano a circolare i “Metrostar” Un altro obiettivo è quello di portare nuovi posti di lavoro all’interno dell’Ente Autonomo Volturno: “Siamo pronti a fare 350 assunzioni di giovani nell’Eav, un miracolo nel miracolo dopo il risanamento dell’azienda”, ha sottolineato De Luca. Gli fa eco il presidente Eav, Umberto de Gregorio: “Il progetto di assunzioni non è un qualcosa di secondario – ha spiegato De Gregorio – se non riusciamo ad ottenere questo risultato in tempi rapidi rischiamo di bloccare questo enorme lavoro che stiamo facendo. Vi è un elenco che il governo ha individuato di esuberi da parte delle aziende partecipate regionali, con tempi che però stanno andando un po’ a rilento e questo ci preoccupa non poco – ha aggiunto il presidente Eav – siamo molto impegnati ma anche determinati ad ottenere il risultato del rinnovamento delle risorse umane, altrimenti tutti i nostri sforzi rischiano ad un certo punto di arenarsi mentre abbiamo bisogno di procedere con ritmo serrato”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie